Google Reader is a dead man walking: dal 1° luglio 2013 niente più Google Reader. A questo punto il dilemma: come gestire circa 200 sorgenti RSS?

Requisiti del potenziale sostituto:

  • devo poterla usare via web da qualunque computer senza bisogno di installare nulla (niente Feedly quindi, a quanto pare  una delle alternative più popolari);
  • la possibilità di consultarla via app Android costituisce un punto a favore.

Al momento sto provando Tiny Tiny RSS, su consiglio del buon Iacopo. Le opzioni presenti sono abbastanza esaustive, bisognerà mettere mano un po’ al CSS e la traduzione italiana è parziale e imbarazzante, però è un punto di partenza.

Tiny Tiny RSS

L’installazione è banale, meno banale è riuscire a configurare l’aggiornamento dei feed. Il grosso vantaggio è che, con questo tipo di web application, ritorno padrone dei miei feed e non sono più schiavo dell’ennesimo sistema chiuso 😉


Buzzanate

17 febbraio 2010

Tizio 1.0 si iscrive ad un social network e offre come vittima sacrificale la propria rubrica al grido di “invita tutti i miei amicici“: la massa 2.0 lo osserva trasudando superiorità e pensa «What a n00b!».

Che cosa ti ha fatto pensare che infilare un social network direttamente nella tua casella di posta fosse un’idea più intelligente?

Tag Technorati:

Visti i notevoli risultati ottenuti da V8 – motore JavaScript di Chrome – e pubblicati nel post precedente, ho deciso di ripetere i test usando anche SunSpider (benchmark Webkit) oltre a Dromaeo (benchmark Mozilla) su una macchina non virtualizzata.

Come macchina di test ho usato un pc dell’ufficio (Windows XP pro sp3, 1GB Ram, P4 3.0Ghz): i test sono stati effettuati con Chrome, Firefox 3.0.1 e Firefox 3.1b1pre (con o senza JIT attivato). In realtà avevo intenzione di usare anche Internet Explorer 7, ma i risultati per SunSpider erano totalmente fuori scala (oltre 40k ms) e Dromaeo ha mandato in crash il browser.

Ecco i risultati (espressi in ms, un valore più basso è migliore):

Firefox 3.0.1 Firefox 3.1 Firefox 3.1+JIT Chrome
Dromaeo 2.314,20 1.905,40 1.585,40 689,60
SunSpider 4.840,60 4.093,60 2.420,40 3.120,00

Considerazioni:

  • un benchmark non può certo valutare la velocità del browser nell’uso di tutti i giorni. Stabilito questo, avere un motore JavaScript con buone prestazioni è fondamentale in un Web sempre più basato su questo linguaggio (Ajax anyone?);
  • il benchmark utilizzato da Google nella sua presentazione pare lavorare pesantemente sulle iterazioni, terreno dove V8 risulta imbattile. Per assurdo, in questo campo le performance di TraceMonkey (ossia Fx 3.1 con JIT attivato) sono al momento peggiori rispetto a quelle di SpiderMonkey (Fx 3.0.1);
  • considerato il breve tempo trascorso dal rilascio della versione 3.0, è interessante notare il miglioramento di prestazioni da Firefox 3.0.1 a Firefox 3.1 (anche senza JIT attivato);
  • V8 sembra essere particolarmente lento nei test relativi a date ed espressioni regolari.

Veloce è veloce…

2 settembre 2008

Firefox 3.0.1 su Windows XP (VM in Parallels): 1.755,40ms (link)

Firefox 3.1b1pre con JIT attivato su Mac OS X: 1.156,80ms (link)

Google Chrome su Windows XP (VM in Parallels): 342,80ms (link)

Commento a caldo: stica!

P.S. Per i risultati di altri browser date un’occhiata al vecchio post 😉

UPDATE 3 settembre: in Mozilla hanno fatto un po’ di test, e i risultati sembrano essere decisamente buoni per Fx 3.1 con Tracemonkey attivato 😉


AdSense Adieu

8 maggio 2008

Yahoo and Google

Stamattina, aprendo dopo svariate settimane di inutilizzo il pannello di amministrazione di Google AdSense, mi sono improvvisamente reso conto della situazione: ogni mese regalo ai banner del signor G svariate migliaia di impression (più o meno un bel paesotto della bassa bresciana), ho un CTR degno dell’attuale crescita del PIL in Italia e guadagno in un mese l’equivalente di mezz’ora di lavoro.

Sono consapevole che si possono piazzare gli AdSense in modo da migliorare il CTR (e ingannare il visitatore poco smaliziato), ma siamo sicuri che ne valga la pena? Quanto vi piace leggere un articolo su un sito web girando attorno a una specie di barbie meretrice che vi invita a entrare nella sua stanza? A me, detto sinceramente, molto poco.

Detto questo, quantomeno per quanto riguarda questo blog, pongo fine a un rapporto decisamente poco “alla pari” estirpando gli AdSense (spero di averli eliminati tutti, in caso contrario segnalate), e già che ci sono disattivo pure l’opzione FAN su FeedBurner. Vorrà dire che investirò i soldi delle sigarette che non fumo in hosting 😉


Supporto IMAP per GMail

24 ottobre 2007

Scoperto pochi minuti fa: da oggi è possibile scaricare i messaggi di posta elettronica da GMail usando il protocollo IMAP, sono disponibili anche le istruzioni per configurare Thunderbird 2 😉

Se non trovate l’opzione relativa, provate a passare alla lingua inglese.

imap.png

La possibilità di scaricare la posta con il protocollo IMAP rappresenta un bel passo in avanti, soprattutto per chi consulta la propria casella di posta GMail da molte postazioni diverse 😉

Tag Technorati: ,