Visto che ho perso diverse ore cercando in Internet, e trovato informazioni contrastanti, breve post su come ottenere la patente internazionale o, più precisamente, il permesso internazionale di guida.

Primo punto: che patente vi serve? Ce ne sono due: il Modello Ginevra 1949 (validità 1 anno) e il Modello Vienna 1968 (validità 3 anni). Per gli Stati Uniti varia da stato a stato: in alcuni basta la patente italiana, ma tanto vale mettersi al sicuro e fare quella con validità di un anno. Alcune agenzie di noleggio auto vi chiederanno comunque la patente internazionale.

Materiale da preparare prima di recarsi in motorizzazione:

  • Marca da bollo di 16 €.
  • 2 fototessere. Se vi presentate di persona non serve autenticare la foto all’ufficio anagrafe comunale.
  • Versamento da 10,20 € sul c/c 9001 intestato a DIPARTIMENTO TRASPORTI TERRESTRI – DIRITTI L. 14 – 67.
  • Versamento da 16,00 € sul c/c 4028 intestato a DIPARTIMENTO TRASPORTI TERRESTRI – IMPOSTA DI BOLLO.
  • Fotocopia di patente, tessera sanitaria (o codice fiscale), carta d’identità.
  • Due copie compilate e firmate del modello TT 746. Il modello lo trovate anche sul Portale dell’automobilista.

I bollettini prestampati per i due versamenti sono disponibili negli uffici postali.

Il modello è stata la parte più complicata:

  • Serve il modello TT 746, non il modello TT 746C come riportato da alcuni.
  • Il modello TT 746 ha due pagine (la seconda è il TT 746/a). Vi servono due copie compilate solo della prima pagina.
  • Categoria: mettete la categoria della vostra patente, es. A o A B. Io ho messo anche numero e scadenza. Esempio: “A B, numero AB1234567C, scadenza gg/mm/aaaa”.
  • Barrare la casella (2) ALTRE RICHIESTE e scriverci accanto: PERMESSO INTERNAZIONALE “MODELLO GINEVRA 1949“ (o Vienna 1968 se è il vostro caso).

Ulteriori note sulle informazioni trovate online:

  • Secondo alcuni serve solo la fotocopia della patente. Portatevi anche la altre, meglio evitare perdite di tempo.
  • La marca da bollo è richiesta al momento del ritiro? A me l’hanno chiesta subito, tanto vale averla a portata di mano.

Allo sportello vi consegneranno un riferimento per il ritiro del documento e vi indicheranno i tempi necessari (una settimana a Brescia).

Ultimo fondamentale disclaimer: se leggete tra qualche mese, controllate sul sito della direzione generale di competenza che importi e moduli siano ancora validi. Ad esempio, ecco la pagina del DGT del Nord Ovest.


6 commenti/trackback a “Come richiedere la patente internazionale”

  1. kOoLiNuS scrive:

    bookmarked !

  2. Marco scrive:

    Salvato, grazie 😉

  3. Mte90 scrive:

    Domanda dello stupido di turno, che differenza c’é con quella europea?
    Naturalmente la europea funziona in Europa quindi va bene come internazionale al di fuori dell’UE?

  4. flod scrive:

    La patente europea è solo un formato comune agli stati europei, la patente rimane italiana. E la validità rimane quella (non ci guidi fuori dall’UE salvo eccezioni)
    http://www.esteri.it/mae/it/italiani_nel_mondo/serviziconsolari/autoveicoli_e_patenti/

  5. Sleeping scrive:

    Molto utile. Mi sfugge però la differenza fra le due convenzioni, a parte la durata. Grazie 🙂

  6. flod scrive:

    https://it.wikipedia.org/wiki/Permesso_internazionale_di_guida

    Ovviamente troppo comodo adottarne uno solo…

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Scrivi un commento