Nuovo iArrivato

26 dicembre 2010

Ho visto per la prima volta un iMac 27″ da un cliente qualche settimana fa ed è stato subito colpo di fulmine. Dopo aver venduto il mio “vecchio” iMac da 20″ (in termini di obsolescenza quattro anni per un Mac non sono comunque paragonabili a quattro anni per un pc), mi sono deciso ad acquistare il modello base con processore i5.

In un colpo solo ho risolto il limite di memoria di 3GB, i problemi di spazio su disco e sulla scrivania (la risoluzione di 2560×1440 pixel mi permette di abbandonare senza ripensamenti la precedente configurazione dual monitor).

iMac 27"

La procedura d’acquisto è stata abbastanza surreale:

  1. ho contattato telefonicamente l’AppleStore Imprese e chiesto una quotazione via e-mail. Lo sconto era di circa il 3% per cui, considerando i tempi di attesa e le complicazioni burocratiche (si tratta di una fattura intrastat, mi pare di capire che l’IVA la paghi comunque e poi te la rimborsano), ho deciso di cercare una strada alternativa;
  2. ho contattato un rivenditore Apple e chiesto un preventivo, facendogli presente che avevo già in mano un’offerta con il 3% di sconto. La risposta è stata che sotto a quel prezzo non potevano scendere, al massimo potevano offrirmi la stessa quotazione. Pro: disponibilità immediata di un pezzo.
  3. ricontatto il rappresentante dell’AppleStore Imprese dicendogli che ho un’offerta equivalente e con merce subito disponibile. Mi aspettavo un’ulteriore ribasso, considerando anche che il giorno del Black Friday gli sconti sugli iMac erano di 101€, invece mi sento rispondere che sotto a quella cifra non può scendere (ma potrebbe farmi sconti maggiori se acquistassi come privato, ancora devo capire perché…);
  4. visto che lo stesso sconto lo posso ottenere dal mio fornitore abituale di hardware, decido di ordinarlo da loro: consegna prevista 24 dicembre, pagamento posticipato. Il giorno seguente verifico l’ordine e la data stimata di consegna è stata posticipata al 18 gennaio, per cui potrebbero anche spostarla più avanti;
  5. per pura curiosità controllo il sito di MediaWorld e scopro che l’iMac è in vendita in bundle con una multifunzione Epson, per cui lo sconto effettivo (79€) è superiore a quello proposto dai canali ufficiali Apple (la stampante posso facilmente rivenderla perdendoci poco o nulla). Il punto vendita più vicino ne ha tre pezzi disponibili.

Morale della favola: i canali “ufficiali” Apple hanno perso l’ennesimo cliente. Onestamente non me la sento nemmeno di biasimare l’altro fornitore, la disponibilità dei prodotti Apple è da sempre imprevedibile: ultimamente ho acquistato da loro Logic Express, ci ha messo circa un mese ad arrivare mentre sul sito Apple risultava disponibile in 24 ore.

iMac 27" 2010 (back)

Il retro del nuovo iMac

Tag Technorati: , ,

13 commenti/trackback a “Nuovo iArrivato”

  1. Luca scrive:

    Gran bel regalone, complimenti!!!

    Avevo fatto la stessa pensata anch’io, soprattutto per fare spazio e rimuovere la configurazione dual-monitor! Ma a questo punto attendo qualche mese in più e prendo il prossimo step dell’iMac previsto per maggio/giugno!

  2. markingegno scrive:

    Auguri per tutto allora, feste e nuovo iArrivato!

  3. flod scrive:

    @donato
    Grazie e buone feste anche a te 😉 (la mela che è arrivata a casa tua difficilmente arriverà mai da queste parti 😛 )

    @luca
    In teoria agli iMac attuali mancano USB3 e Blu-Ray, quantomeno come opzione, ma non sono convinto di vederli nel prossimo aggiornamento, così come non vedo un modello con display superiore al 27″ (fonte). La mia sensazione è che il prossimo sarà solo uno speed bump, ma potrei tranquillamente sbagliare.

    Inizialmente avevo pensato di aspettare un po’ e utilizzare il MacBook Pro insieme con il monitor da 20″, ma dopo un paio di settimane ho desistito (scomodo pur utilizzando mouse e tastiera esterni).

  4. Sleeping scrive:

    In che senso “in termini di obsolescenza quattro anni per un Mac non sono comunque paragonabili a quattro anni per un pc”? Nel senso che i mac diventano obsoleti prima dei “normali” pc? Perché?

    [nessuna polemica: sono solo quasi completamente estraneo al mondo della mela e vorrei capirne un po’ di più 🙂 ]

  5. Mattia scrive:

    @Sleeping: al massimo il contrario 🙂 conosco gente senza particolari esigenze che utilizza proficuamente mac che hanno 10 anni.
    @Francesco: ottimo acquisto. qua è da poco arrivato un macbook pro (con schermo opacissimo!! 😛 ) e da meno di una settimana ha anche un ssd 😀

  6. flod scrive:

    @sleeping
    Come ha detto Mattia è il contrario:

    • ci sono persone che usano un Mac per dieci anni (ho visto studi dove lavorano ancora con tower G4), un pc spesso non arriva a cinque.
    • dopo quattro anni puoi rivendere il tuo Mac prendendo ancora una discreta cifra, un pc praticamente lo regali o lo butti.

    Per come la vedo io i fattori sono due:

    • molti pc vengono venduti in configurazione base, soprattutto i notebook, mentre quasi sempre i Mac vengono venduti in configurazioni “sovradimensionate”, quindi durano naturalmente di più. Ovviamente costano anche molto di più.
    • Windows tende ad appesantirsi drasticamente nel tempo, se uno non è in grado di formattarsi il computer o tenerlo in modo decente dopo qualche anno si ritrova una macchina che lavora al di sotto delle proprie possibilità. Difficilmente un Mac viene ripristinato nella propria vita, a meno di problemi particolari quando esce una nuova versione del sistema operativo fai l’aggiornamento e non un’installazione pulita. Nella mia esperienza la stessa cosa non vale con Windows.

    @mattia
    Peccato non ci sia l’opzione “matte” per gli iMac 😛

    Il mio MacBook Pro 2006 durerà ancora per parecchio, magari gli regalerò un SSD non appena i prezzi scenderanno a prezzi accettabili 😉

  7. NicK scrive:

    Con quello che costano nel tempo di pc ne compri almeno tre.

    Non mi risulta che siano così sovradimensionati (se escludi il prezzo)

  8. NicK scrive:

    PS.

    Senza contare che se si rompe qualcosa (DVD ad esempio) che su un pc richiederebbe una spesa sui 30/40 Eurini (ma anche meno) ti richiede una spesa 3 volte superiore ed anche un fermo macchina per la sostituzione in apple center…

  9. flod scrive:

    Questione di punti di vista 😉

    P.S. se non fosse chiaro per vivere vendo e installo PC, trovami l’equivalente di un iMac (27″, all-in-one) e poi facciamo il confronto sul prezzo.

  10. Sleeping scrive:

    Grazie per le spiegazioni 🙂
    Buone feste a tutti!

  11. miki64 scrive:

    Sono d’accordo con la tua valutazione sulla rivendibilità Mac vs. PC, pseudotecnico, tuttavia quasi mai giustifico i prezzi esosi del Mac rispetto al simile PC.
    Ecco un articolo comparativo http://www.eurovideodigital.com/blog/?p=58 , senza polemica ovviamente.

    P.S.: devo aggiungere anche “rivendibilità” al dizionario di Firefox, visto che la parola non mi viene riconosciuta!
    Ma tu sai se quando viene pubblicato il Dizionario Italiano (intendo l’estensione di Firefox) l’autore italiano inserisce pure le parole che trova man mano che utilizza oppure lo crea direttamente da quello di Davide Prina?

    P.S.2: qual è il tag per inserire l’URL nella parola?
    Visto che non hai l’antepriam su questo blog non lo so, forse è o ? (ovviamente senza il punto)…

  12. flod scrive:

    Ecco un articolo comparativo http://www.eurovideodigital.com/blog/?p=58 , senza polemica ovviamente.

    IMO il confronto è sbagliato in partenza: non puoi confrontare il MacBook Pro con un Dell Vostro, al massimo lo devi fare un con Dell Latitude. Avendo fatto un preventivo giusto l’altro giorno, ti posso dire che i prezzi sono assolutamente in linea, ovviamente escludendo il discorso garanzia (nel prezzo del Dell è inclusa la garanzia NBD di 3 anni, per Mac devi acquistare un pacchetto a parte ed è tutt’altro che NBD).

    Ma tu sai se quando viene pubblicato il Dizionario Italiano (intendo l’estensione di Firefox) l’autore italiano inserisce pure le parole che trova man mano che utilizza oppure lo crea direttamente da quello di Davide Prina?

    L’autore italiano cioè io? Il dizionario originale non viene assolutamente toccato e ogni utente può gestirsi in locale il proprio “dizionario aggiuntivo”.

    P.S.2: qual è il tag per inserire l’URL nella parola?

    Codice HTML standard (installati bbcodextra e usa la sezione xhtmlXtra).

    Visto che non hai l’antepriam su questo blog non lo so, forse è o ?

    L’anteprima sotto al post c’è ma per qualche motivo non si vede su Firefox (non c’avevo mai fatto caso, dovrò verificare).

  13. flod scrive:

    Bo’, adesso l’anteprima sotto al commento la vedo correttamente :-\

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.