Tasse allo sbando

6 luglio 2007

Facciamo un riassuntino dell’attuale (ridicola) situazione delle tasse in Italia: è in carica il governo Prodi, oggi è il 6 luglio 2007.

Nell’ultima finanziaria si era stabilito di unificare le date per il pagamento delle tasse: la prima scadenza al 16 giugno 2007, la seconda (con maggiorazione dello 0.40%) al 16 luglio 2007, invio telematico al 31 luglio 2007.

Si era anche deciso di ripristinare il preistorico allegato clienti-fornitori, da inviare telematicamente entro 60 giorni dalla presentazione della Comunicazione Dati IVA: tradotto per i comuni mortali significa entro il 29 aprile. Dopo un balletto degno della migliore Carla Fracci, la spedizione per gli elenchi relativi al 2006 è stata spostata al 15 ottobre 2007.

Poi si è verificata la diaspora delle scadenze per l’invio telematico: in questo preciso istante nemmeno Padoa Schioppa conosce con precisione quando vanno inviate le dichiarazioni. Ci sono almeno 3 scadenze (31 luglio, 10 settembre, 25 settembre), voci di corridoio parlano di una data unificata ad ottobre. Giusto per la cronaca: anche il mio cane sapeva che la data unificata del 31 luglio era pura utopia, e non è laureato in economia e commercio.

Subito dopo si è verificato il caos sulle scadenze per il pagamento delle tasse: la scadenza del 16 giugno è stata spostata al 9 di luglio, quella del 16 luglio al 9 agosto.

Non contenti in questi giorni stanno discutendo un disegno di legge che cambia le modalità di calcolo per la determinazione del reddito: peccato che siano andati sotto al Senato, e non è dato sapere come andrà a finire.

Tempo fa esprimevo la mia disapprovazione per le scelte del governo Prodi sul discorso della deducibilità degli automezzi: nel nuovo disegno di legge si parla di riportare al 20% la deducibilità relativa all’anno 2006 per le aziende, la metà di quella prevista per il 2007 (40%).

Ora mi chiedo: ma questa gente ha presente cosa significa una decisione simile all’alba del 6 di luglio? Significa ricalcolare bilanci, rideterminare redditi, rifare gli studi di settore, senza contare le buste paga dei dipendenti con macchina aziendale: ma questi signori lo sanno che le SRL hanno già depositato i bilanci? A questo punto arriverà un’altra proroga per la scadenze del 9 luglio e una carretta di bestemmie da parte di consulenti del lavoro, ragionieri e dottori commercialisti.

Perché questa decisione tardiva di intervenire sulla deducibilità? I casi sono due:

  • sentite tremare la cadrega (seggiolina) sotto al culo (scusate per il “sotto”), state cercando di mettere mano ai danni fatti e recuperare consensi/credibilità (ma è troppo tardi)
  • avete sbagliato di nuovo a fare i conti, sovrastimando l’impatto della decisione dell’Unione Europea sulla detraibilità dell’IVA

L’unica certezza è che in questo momento ci sono degli incompetenti al governo, mi domando con che coraggio si possa ancora difenderli. D’altronde cosa ci si può aspettare da un governo che considera i futuri introiti della lotta all’evasione come una voce di bilancio sicura? Tanto vale basare i miei bilanci familiari sui gratta&vinci.

Tag Technorati: , ,

9 commenti/trackback a “Tasse allo sbando”

  1. keper scrive:

    Guarda che io sono 5 anni che baso il mio reddito sui gratta e vinci.
    Infatti . . . lavoro.

    Nulla da dire, in termini fiscali il paese è da rifare, per questo che contesto opere come la TAV dove si dice che porteranno lavoro a Torino, ma quando mai! Se qualche mese fa leggevo di un’azienda nel Novarese gestita da due fratelli che hanno deciso di aprire un nuovo capannone in . . . Svizzera, che se lo ripagano in tre anni e non in quaranta.
    Il lavoro arriva solo defiscalizzano, per defiscalizzare devono spendere meno nel pubblico, spendere meno nel pubblico significa avere meno privilegi e quelli (sinistra o destra non importa) pur di non perdere privilegi uccidono te, la tua famiglia e se possono anche le generazioni future.

    Basta leggere qui: http://tinyurl.com/359dtf per capire che anche la tanto decantata sinistra ha tutto a che spartire con la tanto odiata destra. Qui il vero problema non è essere di destra o sinistra, il vero problema è capire che non bisogna tenere per nessuno (e alcuni blogger che stimo invece fanno questo errore e mi deludono tantissimo).

  2. capemaster scrive:

    @ Keper: sono giunto anche io più o meno alle stesse conclusioni, e puoi leggere da me quanto io sia titubante nell’usare le categorie destra/sinistra.
    Però mi rendo conteo che l’italia ha un forte ritardo cultirale, talmente forte che per fare un partito di massa il principio liberale non basta.

  3. betaversion scrive:

    hai pienamente ragione. Credo che siamo l’unico paese al mondo che se perdi una capia del “IL SOLE” sei ignorante in materia fiscale.
    Ad ogni modo se ti può far piacere, il discorso della deducibilità degli automezzi sarà fatto un conguaglio in unico2008. Riguardo alle scadenze siamo il 01/10/07 per la trsmissione telematica di unico da parte di soggetti ires (anzichè 10/09/07), 09/07/07 per il pagamento degli adeguamenti agli studi, ma manca ancora un circolare che chiarisca l’impatto degli indici di normalità economica

  4. flod scrive:

    Cavolo, sono già rimasto indietro 😯

    Quindi, se il conguaglio viene fatto in Unico 2008, resta comunque il problema degli acconti? Se non ho capito male andavano calcolati con i nuovi valori (deducibilità 0 per auto, spese telefoniche 80%, ecc. ecc.).

  5. betaversion scrive:

    Riguardo agli acconti una circolare diceva che potevi calcolare gli acconti in base alle nuove normative. Ai fini della deducibilità (a fini IVA) c’e un finestra temporale che va da feb07 a giu07 (se non vado errato) che la deducibiltà è piena, da giu07 dovrebbe essere del 40% (esclusi gli agenti commercio) ma sembra che tale finestra temporale sia soggetta ad allungagarsi in quanto il governo è caduto in minoranza in sede di approvazione di tale decreto. Stay tuned :-/

  6. maga scrive:

    sei diventato uno pseudocommercialista ormai! mi fido di più di te che del mio ormai!! 😉

  7. Andrea Opletal scrive:

    mah…. io so solo che sempre e comunque a “subire” siamo noi …. e a me un po’ inizia a bruciare!!!

  8. RNiK scrive:

    Ho fatto un copia/incolla, spero non ti dispiaccia.

  9. flod scrive:

    Assolutamente no 😉

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.