I difetti dell’iPhone

12 gennaio 2007

Nella blogosfera, dopo l’entusiasmo iniziale, impazzano le stroncature e le recensioni critiche del nuovo gadget di casa Apple.

Personalmente condivido molti degli appunti fatti da SuzukiMaruti, anche se vorrei sottolineare alcuni punti:

  • la presentazione dell’iPhone ci ha parlato di sistema operativo Mac Os X: era impossibile immaginare che questo significasse “non ti lascio installare applicazioni” (o quantomeno io ho pensato l’esatto contrario). Se questo è il prezzo da pagare per la stabilità del sistema, forse è un prezzo troppo alto;
  • il fatto che avremo l’iPhone in Europa nel 2007 e in Asia nel 2008, mi fa pensare a connessioni UMTS e HDSPA, non al semplice EDGE;
  • al momento si sta fondamentalmente discutendo di fuffa, visto che il telefono praticamente non esiste (o quello che esiste non è necessariamente uguale a quello che verrà venduto, vedi discorso sulla qualità della fotocamera fatto da Steve Jobs).
    È interessante notare come la presentazione del “nulla”, di un prodotto che a tutti gli effetti non esiste, abbia scombussolato l’intero mercato dei telefonini per i prossimi sei mesi.

Detto questo, concentriamoci sui motivi per cui sarebbe ragionevole non comprare l’iPhone:

  • Fragile, condannato a vivere in custodia
    Ho usato per due anni un QTek 2020 con schermo touch screen, conservato nella custodia di pelle originale. Il problema della fragilità era davvero uno degli ultimi pensieri: i difetti reali erano l’ingombro e la durata della batteria rispetto ad un telefono cellulare tradizionale.
    Fortunatamente hanno inventato gli auricolari bluetooth, quindi non passavo le mio giornate con il palmare all’orecchio.
  • Schermo tattile, destinato a sporco e usura
    Vedi sopra: lo schermo del mio QTek è intonso, e spesso lo usavo con le dita per telefonare.
  • Batteria non rimovibile
    Sinceramente non ho mai dovuto sostituire la batteria di uno dei miei cellulari o dei miei iPod, quindi per conto mio questa non rappresenta una caratteristica imprescindibile.
  • Nessun software di terze parti installabile
    A mio avviso questo è l’unico vero difetto; sull’altro piatto della bilancia c’è la perfetta integrazione con un sistema Mac Os X e, si presume, la stabilità complessiva del sistema
  • Niente 3G
    Vedi sopra: non possiamo sapere cosa arriverà in Europa (né quando)
  • Sincronizzazione Wi-Fi
    Non mi strapperò i capelli per averla
  • Memoria non espandibile
    A me 4gb sembrano un fottìo di spazio per un telefono
  • Nessuna compatibilità con Office
    In parte rientra nel discorso “software di terze parti”; davo per scontato che la compatibilità ci fosse, in caso contrario il problema sarebbe stato risolvibile attraverso software di terze parti.
  • Prezzo
    Altro vero problema: quale sarà il prezzo dell’iPhone in Europa? Verrà fornito soltanto da un operatore come avviene negli USA? Ho l’impressione che questa scelta non sia vincente per il mercato italiano…

A proposito: visto che la tecnologia c’è e funziona, a quando l’iPod 6G con lo schermo touchscreen?

Tag Technorati:

28 commenti/trackback a “I difetti dell’iPhone”

  1. Giovy scrive:

    Non posso che essere d’accordo in tutto.
    Se le cose resteranno così sotto il versante software (impossibilità ad installare alcunchè) è un bel giocattolo lucido e splendente, ma… imho inutile.
    Non ho bisogno della compatibilità Office, ma DEVO poter installare alcune applicazione che mi dovessero eventualmente servire.
    Altrimenti… beh, il Nokia N95 diventa molto più interessante, a questo punto. 😛

  2. flod scrive:

    Se non vogliono darmi la compatibilità con Office, mi serve almeno qualcosa di alternativo per Word e Excel…

  3. El Salvador scrive:

    La possibilità di non installare software di terze parti (o comunque installare e comprare solo i loro software aggiuntivi) credo che sia un difetto molto grave in iPhone per chi come me vuole provare/usare alternative (o colmare alcune lacune come la compatibilità con office) dei software presenti di default.

  4. prometeo scrive:

    So che mi prenderò una salva di fischi e pernacchie, ma a me pare il solito aggeggio che parte con uno scopo, ci infila 20.000 funzioni diverse ed alla fine non ne fa bene nessuna. E, come tutte le cose di casa Mela, costa uno sproposito. Ma è, come quasi tutte le cose di casa Mela, indubbiamente chic… Quasi radical! 😛

  5. thisend scrive:

    Mah… Concordo con Giovy.. L’N95 al momento mi sembra molto più interessante, soprattutto se faranno una fase di beta testing adeguata..

  6. prometeo scrive:

    Vi segnalo un articolo a metà strada tra questo post e l’altro più recente.
    Trate pure le vostre conclusioni! 😛

  7. prometeo scrive:

    E che ne dite invece di questo gioiellino?
    Mica frivolo come l’ennesimo cellulare, no? 😛

  8. flod scrive:

    Interessante anche se l’aggeggio non mi sembra esattamente economico, considerando che un hard-disk da 80gb costa 40 euro o giù di lì 😕

  9. prometeo scrive:

    Beh, per essere un mini file & printer server, senza ventole e a basso consumo, non è che sia proprio caro (e costa meno del più economico iPhone 😉 ). E poi supporta pure lo streaming iPod, che vuoi di più? 😉

  10. flod scrive:

    Se questo (€999) è davvero il prezzo dell’iPhone, mi domando chi se lo comprerà… Io no di certo.

  11. prometeo scrive:

    Pura follia cosmica da status symbol…

  12. paolo scrive:

    Ma chi ha detto che non si puo’ installare software di terze parti?
    Apple ha semplicemente detto che farà una verifica del software da intallare e permetterà la sincronizzazione attraverso iTunes.

    Non mi pare una pratica tanto discutibile soprattutto visto come si comportano i Pocket Phone e pure i Symbian con software installato a casaccio.

  13. paolo scrive:

    E chi ha detto che costerà 999 Euro?
    E quanto costa oggi un pocket phone di HTC, iMate e altro top of the line?

  14. flod scrive:

    Ma chi ha detto che non si puo’ installare software di terze parti?

    Purtroppo un tale di nome Steve Jobs ad espressa domanda del New York Times (fonte) 😉

    E chi ha detto che costerà 999 Euro?

    Quello è il prezzo che è apparso su Amazon.de per la prenotazione (e tutti han fatto notare che questi prezzi sono sempre più alti dei prezzi effettivi di vendita).
    In ogni caso togliamo dal discorso i prezzi americani: in Europa costerà sicuramente di più di 499/599€ 🙁

    E quanto costa oggi un pocket phone di HTC, iMate e altro top of the line?

    Probabilmente meno del prossimo iPhone (e con l’aggravante che permettono di fare molte cose in più) 🙁
    http://www.expansys.it/t.aspx?f=19

  15. paolo scrive:

    pseudotecnico,
    la citazione nell’articolo non è esaustiva del pensiero di Jobs (e neppure delle dichiarazioni dei suoi vice)
    sarebbe bene leggere l’articolo originale completo
    che non chiude le porte al software di terze parti ma dice che l’installazione sarà sotto lo stretto controllo di Apple.
    Un esempio? I giochi su iPod con video.
    Non sono solo software di Apple ma anche di terze parti (EA) da caricare sotto lo stretto controllo di Apple con iTunes.

  16. flod scrive:

    Vedremo come funzionerà in estate negli USA, ammesso che l’installazione di software sia possibile da subito 😉

    Il fatto che io possa installare solo software “garantito” da Apple e acquistato tramite iTunes, per quanto mi riguarda equivale a “non posso installare software di terze parti”.

    Quali saranno i costi per accedere alla vendita del proprio software di iTunes (ammesso che sia questo l’unico canale di vendita/installazione)?
    Chi potrà accedervi?
    Chi potrà avere l’SDK per iPhone?
    Le comunità Open Source potranno sviluppare per l’iPhone come fanno per Mac Os X?

    Allo stato attuale non c’è alcuna risposta sicura, personalmente sono pessimista.

    Ripeto quanto ho già scritto: se questo è il prezzo da pagare per una piattaforma stabile, forse è un prezzo eccessivo.

  17. blaine scrive:

    @prometeo (17 Gennaio)
    Non ti prendi una salva di fischi però,anche se concordo con tutte le lacune che non soddisferannò i guru degli smartphone, non possiamo certo ad oggi dire che tutte le cose della mela costano uno sproposito.Era vero qualche anno fa.Prendi oggi l’hw di un iMac 20″ e fatti 2 conti con l’equivalente di un PC assemblato(siamo intel vs intel)…al limite con Apple risparmi pure qualche euro!..L’iPhone costa troppo sicuramente ma mi pare un caso isolato dell’ultimo biennio.

  18. Matteo Zonek scrive:

    Mi pare un po esagerato ..quanti di voi hanno un mac?se saraà un sistema operativo mac osX tranquilli che tutto il software di cui avrete bisogno (Compresa la suite microsoft office) e poi se volete parlare di impossibilità di istallare software di terze parti aspettate windows vista!!!

  19. flod scrive:

    Aldilà del fatto che di Mac ne ho 3, per il discorso software di terze parti ti conviene leggere i commenti a questo post.

  20. blaine scrive:

    beh per Vista si tratta più di un problema di concessioni a driver di terze parti che dovranno essere rigorosamente verysign se da istallare su 64bit.
    Tornando su iPhone, non credo che a Cupertino non sia passata nela testa di nessuno la possibilità di uno slot di espansione SD, una connessione UMTS, o un CCD superiore a quello in dotazione (2Mpixel)…o altre migliorie.Credo che però al momento forse queste non ne avrebbero garantito l’integrazione nell’estetica minimalista che i progettisti si erano preposti; credo insomma sia stata una scelta e non una “svista”.Sarà il mercato poi e non i nostri post a dare ragione o meno a Jobs questa volta.
    Da quel che ho capito però Apple ha comunque centrato un grosso obiettivo patentando il “multifinger touch screen”, che , se le cose rimangono così, sarà prerogativa di apple, e susciterà perenne invidia da parte degli utilizzatori di altri smartphone.

  21. blaine scrive:

    PS: Non voglio denigrare l’opinione di nessuno , quello che volevo dire è che se qulcuno di qui è lungo di memoria ricorderà i primi commenti sull’iPod…erano pressochè lapidari come questi su iPhone….e oggi ce l’ha pure bill gates….

  22. prometeo scrive:
  23. Giovanni scrive:

    ragazzi, ma per piacere!! osate anke paragonare lontanamente un “giochino” della apple con un gioiello della nokia!?!?! pensate a: 1 fotocamera da 5 mpx, la velocità dell’HSDPA, antenna gps integrata, + ampia libreria di file leggibili, PROGRAMMI INSTALLABILI( e che non vanno per forza comprati su itunes)…tutte cose a vantaggio dell’N95.
    e poi…non so quanto sia resistente l’iphone, ma so ke i nokia si sono sempre dimostrati molto duraturi…senza contare poi della possibilità di cambiare batteria!!!!!!!
    infine: anke se probabilmente mac os x è superiore di partenza, abbimo potuto constatare le risorse illimitate (gia a partire da vecchio, ma sempre valido 6630). contate anche il prezzo: N95>530 €; iphone 4GB>499€; iphone 8GB(quello su cui punta la apple per via della memoria interna, tra lantro pari al nokia N91)>599€!!!!!!!!!!!!!!!! pensate.

  24. steven92 scrive:

    io ho già un i-phone ed ho avuto anche un N95 sia 8GB che quello base ma ora per me i-phone è un gioiello anke se concordo che non si possono installare software di terze parti anche se cmq si posso acquistare da i-tunes e quindi per funziona bene

  25. steven92 scrive:

    ciao a tutti volevo solo dirvi che tra pochi giorni forse esce il nuovissimo N96 16GB e me lo comprerò cmq i-phone me lo tengo lo stesso anzi ne compro un altro da 16GB aha aha ah aha

  26. Il Pelatone scrive:

    ragazzi…tanti vantaggi e tanti svantaggi.
    La fotocamera frontale manca. questa è assolutamente una pecca. un mio amico che lavora in apple mi ha detto che nella prossima piattaforma ci sarà sicuramente.
    grazie Apple!

Trackback e pingback

  1. pseudotecnico:blog » 2007 » Gennaio » 19
    [...] I difetti dell’iPhone [...]
  2. voglio comprare l` Iphone! | mioguru
    [...] cosa da geek, ma questo nuovo prodotto Apple mi ispira proprio! Sicuramente avra` i suoi vantaggi e svantaggi, ma…

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.