Dove acquistare un Mac?

27 maggio 2008

Visto che entro un paio di mesi ho in programma l’acquisto di un nuovo Mac, sto iniziando a valutare le possibili alternative all’AppleStore online.

AppleStore

Mai avuto problemi in passato, unico difetto la mancanza totale di sconti o promozioni sull’hardware Apple.

Fornitori tradizionali

Fornitori da cui mi procuro l’hardware dei clienti, scartati a priori:

  • sconti risibili (2%);
  • in passato ho avuto una marea di problemi con il PowerBook, arrivato con uno slot non funzionante della RAM, per cui sono stato sballottato tra il fornitore che si rifiutava di considerarlo DOA e l’assistenza Apple.

Fnac

Se solo ci fosse un negozio Fnac in zona, probabilmente non avrei dubbi: ci sono sconti discreti e possibilità di estendere la garanzia a prezzi umani (non quelli di AppleCare, anche se ho letto che i tempi di riparazione sono spesso lunghi). Peccato che di negozi Fnac ce ne siano 6 in tutta Italia (Genova, Torino, Milano, Verona, Roma, Napoli), l’alternativa alla gita a Verona è l’acquisto online.

Essedi

Stesso sconto dei fornitori tradizionali (2%), non mi pare esista la possibilità di estendere la garanzia extra-Apple.

Negozi Apple

Sicuramente dovrò fare una capatina al negozio Apple di Brescia, in particolare per capire se è possibile:

  • avere un minimo di sconto rispetto ai prezzi online (ne dubito);
  • estendere la garanzia senza passare attraverso AppleCare;
  • passare da 2GB a 4GB senza spendere i 160€ richiesti da AppleStore (sostituirmeli after-market sarebbe l’ultimo dei problemi, il fatto è che poi mi tocca rivendere i due moduli da 1GB).

Conclusione

Mi sono perso per strada qualche alternativa? Hai acquistato in passato in un negozio Apple e puoi chiarire i miei dubbi? Hai avuto problemi con la garanzia Fnac? Fatti sentire nei commenti 😉


42 commenti/trackback a “Dove acquistare un Mac?”

  1. maga scrive:

    io ho acquistato spesso alla Fnac di Verona e aspetto sempre qualche offerta del mese anche sui prodotti Apple (tipo l’anno scorso avevo preso il MacBook Pro con Parallels dato praticamente in omaggio, risparmiato quei 79 o 89 euro), qualche mese prima avevo preso un MacBook e facendo la tessera soci Fnac puoi decidere un solo giorno (chiamata giornata di benvenuto) a tua scelta con sconto 5% su tutto e ne ho approfittato, ti propongono anche di estendere la garanzia del prodotto con quella loro mi sembra che arrivi fino a 3 anni ma non l’ho mai provata.

  2. DElyMyth scrive:

    Io ormai acquisto solo su Apple Store online oppure alla Mondadori di via Marghera.

    Le cose “piccole” le andrei anche a prendere alla Fnac, ma il computer intero no, essendo in centro e quindi per forza mezzi pubblici.
    Mondadori invece e’ qui vicino 🙂

    Il fatto e’ che i risparmio come fai notare tu non e’ eccessivo, e online puoi scegliere anche le personalizzazioni (l’incisione al laser per l’iPod, la tastiera USA per il prossimo portatile…), mentre nei negozi fisici piu’ di tanto non puoi.

    La RAM me la sono sempre aggiunta a mano (e infatti sono piena di moduli vecchi che prima o poi mi devo decidere a dar via…).

  3. maga scrive:

    quest’anno invece ho acquistato tramite lo Store Business seguito da un consulente Apple che qualcosina di sconto te lo fa da 3,5 a 5% circa, piuttosto di niente… 😉

  4. flod scrive:

    seguito da un consulente Apple che qualcosina di sconto te lo fa da 3,5 a 5% circa

    Buono a sapersi, magari proverò a telefonare 😉

  5. flod scrive:

    @Delymyth
    A Brescia manco un Multicenter Mondadori abbiamo…

  6. maga scrive:

    io mi sono registrato qui:
    http://www.apple.com/it/contact/
    nella sezione “come acquistare per il settore Business” sul link “aprite un account ora”.
    Successivamente ti arriva un’email dal referente commerciale di Apple che ti verrà assegnato, da lì in poi puoi pure “spaccargli i maroni” e chiedere preventivi e offerte 😉

  7. sotér scrive:

    Il negozio Essedì fisico qui a Pescara non fa il 2% di sconto web, ma dà due anni di garanzia inclusi nel prezzo: il primo è quello classico della Apple, il secondo presso di loro.

  8. lpalli scrive:

    Un alternativa possibile sono le offerte speciali sul Refurbished Store.
    La scelta è limitata, i modelli non sempre gli ultimi usciti, e circola anche qualche “fregatura”, ma spesso ci sono anche offerte molto interessanti.

  9. flod scrive:

    @sotér
    Nemmeno negozi Essedi in zona, o Bergamo o Verona (certe volte mi sembra di vivere in un paesino sperduto in culo ai lupi) 🙁

    @lpalli
    Il problema è che è impossibile trovare un Mac ultimo modello tra i ricondizionati 😉

  10. Michele scrive:

    Se vieni a Bergamo, fammi un fischio: è a 8 km da me 🙂

  11. flod scrive:

    Ok, nel caso ti faccio sapere 😛

  12. Maxime scrive:

    MediaWorld? Periodicamente fa delle offerte (anche se il più delle volte ti molla i Mac che avevano in esposizione o comunque hardware che hanno in magazzino da diversi mesi) e fornisce l’estensione della garanzia fino a 3 anni a prezzi ragionevoli. Io comunque il mio l’ho preso da Essedì, sfruttando una promozione che mi ha permesso di avere un piccolissimo sconto rispetto al prezzo dell’Apple Store ed 1gb di ram extra gratis.

  13. flod scrive:

    Uh, allora controllerò pure Mediaworld (sul sito di e-commerce risulta solo il modello da 2.4Ghz del MacBook Pro, vecchio e nuova serie con 100€ di differenza) 😉

  14. Franco scrive:

    Ciao! Ma non vai in Canada? E prenderlo la? C’e poca differenza rispetto all’euro? Non capisco se i prezzi qui http://store.apple.com/1-800-MY-APPLE/WebObjects/canadastore.woa/wa/RSLID?nnmm=browse&node=home/shop_mac/family/macbook_pro&sf=wYTKD9KU7DD7KYK7A

    sono in dollari canadesi, a me sembrano dollari USA.

    La garanzia Apple per i portatili e’ worldwide…

  15. flod scrive:

    L’acquisto in Canada è escluso:
    * sarò fuori città e non credo di avere la possibilità di fare shopping
    * il computer in Canada mi serve già pronto per l’uso e con i miei dati sopra
    * l’idea di usare una tastiera americana mi fa venire l’orticaria 😛
    * non si tratta di computer per uso personale (smbra droga 😛 ), quindi preferisco acquistarli in Italia e con fattura

    Il cambio dollaro usa->dollaro canadese è quasi pari (1000 U.S.D sono circa 989 dollari canadesi).

  16. DElyMyth scrive:

    @pseudotecnico:
    La tastiera americana e’ spettacolare, che hai contro di lei?

  17. flod scrive:

    “Lettere accentate” ti basta? 😉

    Certo da una che scrive “e'” non mi aspetto un sì 😛

  18. DElyMyth scrive:

    @pseudotecnico:
    Non le uso 😛

  19. iacchi scrive:

    Il fatto che non ha i caratteri italiani e i tasti tutti spostati mi sembra già un buon motivo per odiarla… ne servono altri?

  20. orangeek scrive:

    confermo che anche essedi a firenze dà due anni di garanzia (è quello che ha fatto con il mio ipod).

  21. Francesco scrive:

    Io userei un negozio di fiducia (a Milano consiglio mac@work) che sul prezzo base non ti fa risparmiare ma che penso possa rispondere bene sugli altri punti. Almeno spero 🙂

    Ciao, f.

  22. diegor scrive:

    Attento che se lo prendi online hai solo un anno di garanzia. Se lo prendi in un negozio invece gli anni di garanzia sono due, come previsto dalla legge italiana.
    Ti consiglierei il classico essedì.

  23. flod scrive:

    Dubito che ci siano due anni acquistando con fattura 😉

  24. Marco Cortesi scrive:

    Da quello che so (vale per la Svizzera ma non credo cambi in Italia), i venditori Apple non possono fare sconti, per il semplice fatto che hanno un margine bassissimo e i prezzi sono fissati da Apple (= Apple Store), se Fnac o altri vendono con sconti probabilmente lo fanno sottocosto, contando sul fatto che si comprano poi accessori da loro (su cui possono recuperare).

    Io mi sono abituato a prendere la ram a parte (anche dagli USA se ne devo prendere sia per me che per altri) e rivendendo l’altra… con i prezzi esagerati di Apple sulla ram conviene ancora prendere ram extra e buttare quella che ti forniscono, costa comunque meno che aumentarla BTO.

    Per la garanzia.. io uso sempre AppleCare, anche perché copre bene e ovunque, cioè posso andare in qualsiasi rivenditore autorizzato (nel mondo) se ho problemi con il mac.

  25. flod scrive:

    Il margine bassissimo l’ho visto con i miei occhi (2% sul prezzo di listino): ovviamente i negozi Apple ufficiali avranno qualcosa di più ma niente da stare allegri. Proprio per questo motivo lo sconto è l’ultimo dei miei problemi.

    Anche per il discorso della RAM: a occhio e croce sostituirmela da solo mi costa sui 60€ (Kingston), se loro mi propongono una cifra simile per avere già il notebook con 4GB potrei anche accettare (i due banchi da 1GB non li venderei, anche per evitare problemi in caso di riparazione).

    Su 3 Mac in casa ben 2 hanno AppleCare (il PowerBook e l’iMac), il problema è che ha un costo veramente assurdo 🙁

  26. maga scrive:

    ma non ho capito, se io ho 4GB di Ram della Kingston e AppleCare dite che se ho problemi con il Mac mi devo rimontare prima la Ram originale Apple?

  27. Marco Cortesi scrive:

    Che io sappia no, la RAM si può cambiare come si vuole, se no l’avrebbero sigillata 😉

  28. flod scrive:

    Il problema è se devi portarlo a far riparare (di sicuro la sostituzione della RAM non fa decadere la garanzia) 😕

    Due problemi che mi vengono in mente:
    1) Ah, ma qui c’è la RAM non originale, magari è la RAM che ha problemi
    2) Ti sostituiscono il notebook, ti spariscono i 4GB e te ne torna indietro uno con 2GB

    Per non saper né leggere né scrivere (e, se non ricordo male, su consiglio dell’assistenza telefonica Apple), quando ho portato il PowerBook a riparare la prima volta ho tolto il banco aggiuntivo da 1GB e lasciato solo quello originale 😉

  29. maga scrive:

    non capisco le differenze assurde di prezzo di AppleCare:
    – iMac a 219 euro
    – MacBook/MacBook Air 319 euro
    – MacBook Pro 439 euro ??

  30. Marco Cortesi scrive:

    Ah beh.. allora per fortuna ci sono ancora differenze tra Italia e Svizzera 😉 qua non ho mai sentito nulla di simile, anzi anche il venditore ufficiale mi propone sempre di mettermi lui la ram extra piuttosto che prendere quella di Apple, ma a me costa ancora meno prendermela per i fatti miei. Poi vabbé, se ci son tutti questi problemi tieniti da parte la ram originale e la cambi prima di portare in riparazione, ci vogliono a dir tanto 2 minuti a cambiare due slot.

    In ogni caso se vai su macsales.com ti vendono anche la ram originale, che è poi la Samsung… (ma la kingston credo sia meglio)

  31. Enrico scrive:

    @pseudotecnico

    Questo è il risultato della politica commerciale di Apple, che ostacola in ogni modo la concorrenza e tiene al cappio i propri rivenditori, a cui riserva margini ridicoli.
    Eppure non avrai difficoltà a trovare Apple-fan che riusciranno a dare una giustificazione a questo comportamento, che quando perpetrato da una qualsiasi altra azienda, diventa ben presto uno scandalo e occasione per una protesta dei consumatori.

  32. Marco Cortesi scrive:

    Io sono apple fan fino al midollo (me ne hanno dette di tutti i colori), ma certe cose non le sopporto neppure io 😉 tra queste la politica dei prezzi di Apple (dal cambio $-> € o $ -> CHF; al prezzo di Ram e HD; al margine irrisorio per i rivenditori).

    ;o)

  33. Enrico scrive:

    @Marco Cortesi

    Per Apple-fan intendo non gli estimatori di Apple (ci mancherebbe) ma quelli che, di fronte ad Apple o a qualsiasi prodotto Apple, spengono il cervello, chiudono gli occchi e tappano le orecchie 😉

  34. flod scrive:

    @maga
    Boh! Costo dei materiali, oppure mortalità più elevata dei MBPro?

    Per fortuna almeno la RAM della Kingston la trovo a prezzi scontati dai fornitori (e anche sull’AppleCare ho uno sconto decente, ma oltre 300€ per un’estensione di garanzia di 2 anni sono davvero una rapina).

  35. Marco Cortesi scrive:

    @Enrico mi dicono che sono così, però un minimo di cervello lo tengo sempre acceso (forse il minimo che uso anche il resto del tempo eheh)

    @Pseudotecnico l’ho pensato ma non l’ho scritto… mi auguro che sia per il costo dei materiali in ogni caso. Però io preferisco spendere 300€ piuttosto che dovermi pagare la scheda madre nuova (l’ho già cambiata al MacBook Pro che avevo prima di questo).

  36. kOoLiNuS scrive:

    @Enrico: e aprono il portafogli 😀

    @Pseudotecnico: conosco personalmente un rivenditore “solo aziende” Apple (e anche PC) in alta toscana, via Skype il contatto, se vuoi

    Io compro da un rivenditore locale (http://www.compulab.biz) storico nella zona di BA, con assistenza in loco e competente … non ce ne sono da te o su MI ? (pensavo a mac@work, per esempio)

    @tutti: ho un powerbook 1.67GHz con tastiera USA, permuto con tastiera ITA 😉

  37. flod scrive:

    Andare a Milano per comprare il Mac significa perdere una marea di tempo (senza contare i costi del viaggio): a Brescia c’è un negozio Apple da un paio d’anni (Personal System), dovrò farci un giro 😉

    Anche la Toscana è decisamente fuori zona 😛

  38. iacchi scrive:

    La Toscana potrebbe diventare “in zona” il 4 luglio 😉

  39. giuseppe scrive:

    Anche io sono in procinto di comprare un mac, ho trovato questa offerta su ebay dal negozio sileneSRL che secondo me è ottima:

    LINK

    Che ne pensate?

  40. flod scrive:

    Se non sbaglio si tratta del modello precedente a quello attualmente in vendita: processore non Penryn, trackback non multitouch, 128MB scheda video, disco fisso da 120GB.

    Sul modello base attuale risparmi circa 400€ (differenza costo + prezzo dei 4GB che loro vendono a 100€): sicuramente a quel notebook non manca la potenza, il difetto principale è probabilmente il disco fisso da 120GB.

    Dipende anche se hai intenzione di rivenderlo in tempi relativamente brevi: entro poco tempo potresti trovarti in mano un MBPro vecchio di 2 generazioni 😉

  41. giuseppe scrive:

    Ho capito pseudo, posso chiederti di verificare con sicurezza se si tratta del modello precedente?
    Non penso che lo rivendero prima di un anno almeno, infondo dei 120GB di HD non m’importa tanto (ne ho uno esterno di 300GB 🙂 ) e la scheda video mi sembra una bomba e poi con 4 GB di ram mi porta pure il caffè a letto lol.
    E’ vero che risparmio un bel po sul prezzo AppleStore(i MBPro partono da 1700) ma mi scoccerebbe molto comprare un modello gia vecchio.
    Per quanto riguarda il trackback sono stati un po ambigui nella descrizione:
    “Il trackpad…consente il controllo preciso del cursore e supporta scorrimento a due dita, clic singoli e doppi oltre alle funzioni di trascinamento” significa che non è multitouch?
    me lo sconsigli?

  42. flod scrive:

    Il modello è MA895T/A, quindi è sicuramente il modello base introdotto nel giugno 2007 e sostituito il 26 febbraio 2008 dai MBPro con multitouch e Penryn (fonte).

    Sul trackpad multitouch: l’uso delle due dita è presente su PowerBook e MacBook Pro da molto tempo, il multitouch è un’altra cosa (puoi ingrandire le foto, ruotarle, ecc. ecc.)

    Considerando che il MacBookPro me lo terrò per almeno 3 anni, personalmente non lo acquisterei: detto questo, devi valutare tu la differenza di prezzo 😉

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.