Windows XP on Mac

1 ottobre 2006

Devo ammetterlo: fa un po’ impressione sentire il suono di avvio di XP uscire dalle casse dell’iMac 😛

xp_onmac_small.jpg

Altrettanto impressionante è il tempo di avvio della macchina virtuale: ben inferiore ai 20 secondi con AVG installato. Se queste sono le prestazioni su un processore Merom e un disco SATA (e soli 512MB assegnati alla macchina virtuale), è il caso di iniziare a pensare seriamente all’utilizzo della virtualizzazione anche sui server nelle PMI (magari lo stanno già facendo e io non lo sapevo :P): in una botta sola ci si semplificano backup e ripristini dell’intero sistema.

Nota: la versione di XP è la Professional a 32bit, non la 64bit come sembrerebbe dal titolo della finestra 😉

Tag Technorati: ,

8 commenti/trackback a “Windows XP on Mac”

  1. maga scrive:

    come va con Parallels? hai trovato qualche difetto, qualche incompatibilità con le periferiche? puoi fare copia-incolla tra i due sistemi? 🙂

  2. flod scrive:

    Parallels sembra andare benone: l’unica cosa che non mi ha riconosciuto correttamente è la scheda video (devo vedere se trovo dei driver).
    Il copia/incolla non funziona, però puoi condividere una cartella e trasferire i file attraverso la rete 😉

    Il motivo principale per cui ho installato Parallels è quello di poter verificare i siti contemporaneamente con Firefox Windows/Mac, Safari, Opera e Internet Explorer. Non ho in programma di utilizzarlo intensamente visto che dall’altra parte della scrivania c’è il mio Athlon64 con XP 😉

  3. Gioxx scrive:

    Notevole, soprattutto per quanto riguarda le tempistiche che considero ottime 🙂

  4. Giorgio scrive:

    Ma windows gira in emulazione?

  5. dalco scrive:

    Con vmware sotto linux ottengo tempi solo leggermente superiori, ma non ho effettuato misure. Il driver della scheda video viene fornito dalla stessa vmware ed evita che il mouse venga catturato dalla VM quando se ne fa uso (in sostanza la finestra di vmware, con il driver corretto installato dentro Windows, diventa come quella di una qualunque altra applicazione, copia-incolla inclusi).

    Ho però evitato di installare AVG, visto l’uso che ne faccio (lavoro con i programmi macromedia + qualche testing su firefox): mi sembra uno spreco di risorse inutile.

  6. flod scrive:

    òGiorgio: non è in emulazione, funziona in una macchina virtuale. Praticamente XP crede di essere installato in un pc normale con 512MB di ram anche se in realtà sta girando all’interno di un iMac con 2GB di Ram e Mac Os X 😉

  7. Floriano Calcagnile scrive:

    ora c’è bootcamp

  8. flod scrive:

    Bootcamp c’è da un po’, ma non ho nessuna intenzione di mettercelo:
    1) sull’iMac non ci devo giocare, le prestazioni della macchina virtuale sono più che sufficienti per le mie necessità
    2) BootCamp è molto più invasivo (e potenzialmente pericoloso) di una macchina virtuale
    3) BootCamp è una beta con scadenza; cosa succede quando esce Leopard? Probabilmente BootCamp diventerà disponibile solo per Mac Os X 10.5, con un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno fatto da tester in questi mesi.

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.