Pedala che ti passa

19 aprile 2015

Tra i propositi per il 2015 c’era quello di correre almeno 100 km al mese. Sarà dura, visto che mi è ufficialmente tornata la scimmia per la MTB, e mi sono finalmente deciso a cambiare la vecchia (12 anni) con una 29″.

New MTB

Per il momento il 2015 segna 326 km di corsa, 618 km in mtb. Per quest’ultimo dato la differenza sostanziale è il dislivello totale: 10.127 m (fatti in buona parte su sterrato), contro i 13.401 m (per 1.121 km) del 2014.


Appunti per tecnici anziani e smemorati: come configurare l’accesso via SSH utilizzando una coppia di chiavi invece di nome utente e password.

Passo 1: generare la chiave

ssh-keygen -t rsa

Personalmente assegno un nome diverso rispetto al predefinito (id_rsa) per capire al volo di che cosa si tratta.

Passo 2: copiare la chiave sul server

Copiare il file via FTP o direttamente via scp

scp /home/UTENTE/.ssh/id_rsa.pub UTENTE_REMOTO@SERVER_REMOTO:.

Effettuare l’accesso al server via SSH (con nome utente e password) e copiare il contenuto della chiave pubblica in .ssh/authorized_keys

cat /home/UTENTE/id_rsa.pub >> /home/UTENTE/.ssh/authorized_keys

Se necessario creare la cartella .ssh prima di lanciare questo comando. Dovrebbe funzionare anche con sss-copy-id, ma su Mac va installato (es. con homebrew).

ssh-copy-id -i /home/UTENTE/.ssh/id_rsa UTENTE_REMOTO@SERVER_REMOTO

Passo 3: modificare .ssh/config in locale per utilizzare la chiave

Host SERVER_REMOTO
User UTENTE_REMOTO
IdentityFile ~/.ssh/id_rsa

Nel file config è possibile utilizzare wildcard, particolarmente utile per le innumerevoli macchine virtuali 🙂