Standing desk: consigli?

10 ottobre 2013

Confesso di non essermi mai posto il problema, finché nell’ufficio Mozilla di Parigi non ho visto sviluppatori lavorare alternando la posizione seduta a quella in piedi, spesso con un monitor da 24″ in posizione verticale affiancato al portatile.

A quanto pare stare seduti tutto il giorno è a dir poco non salutare, a prescindere dall’attività fisica svolta al di fuori del lavoro.

Qualcuno ha esperienza diretta di standing desk o scrivanie con piano di lavoro regolabile? Conoscete produttori affidabili in Italia? Già queste scrivanie costano un botto, se poi bisogna farle spedire dall’estero direi che non ne vale la pena.


7 commenti/trackback a “Standing desk: consigli?”

  1. flod scrive:

    Per il momento sono orientato su questa: esteticamente non favolosa, però 3 anni di garanzia e piano regolabile 65-130 cm

  2. Emanuele scrive:

    …o val la pena di andare in una falegnameria, no?
    Ciao,
    Emanuele

  3. flod scrive:

    Pensi che una cosa del genere costerebbe meno? Ne dubito fortemente, visto il costo in giro di colonne e motori.

  4. Emanuele scrive:

    Se la vuoi motorizzata probabilmente no. Se invece ti accontenti di qualcosa ad ingranaggi o blocchi manuali, forse un po’ meno.
    Ciao,
    Emanuele

  5. Emanuele scrive:

    Leggevo oggi per puro caso l’idea opposta (per abbassare i costi): tavolo fisso ad altezza da “standing desk” e – quando si è stanchi – una sedia (comoda) coi piedi alti.
    Ciao,
    Emanuele

Trackback e pingback

  1. pseudotecnico:blog » Home Office Improvement #2
    […] attesa di prendere una decisione sulla scrivania – se solo ci fosse in Italia la varietà di scelte disponibile…
  2. pseudotecnico:blog » Home Office Improvement #3
    […] completato: habemus standing desk e l’iMac è in negozio per l’installazione dell’SSD (in foto c’è un […]

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.