Netbook 2009

17 novembre 2008

Causa vendita dell’eeePc, in questi giorni mi sto informando sui netbook attualmente in vendita e sui modelli che dovrebbero arrivare a breve sul mercato.

La prima considerazione, a distanza di nove mesi dall’arrivo del rivoluzionario eeepc, è che il settore è decisamente vivo:

  • dopo un primo momento di monopolio (Asus) tutti i grandi marchi sono arrivati con un proprio prodotto (Acer, Samsung, Toshiba, Dell, HP, MSI e altri);
  • la maggior parte dei negozi online, che si tratti di vendita al dettaglio o B2B, prevede una categoria “netbook” o “ultramobile”. Segno che il mercato “tira”, alla faccia della crisi economica.

C’è da dire che la configurazione di questi netbook non è particolarmente varia: display da 8.9″ o 10″, processore Atom N270, hard-disk SSD con Linux oppure hard-disk tradizionale con Windows, supporto Wi-Fi e in alcuni casi Bluetooth. Tra qualche mese, probabilmente, la configurazione standard prevederà anche la presenza di un modem 3G integrato.

Sul fronte notizie, Asus ha promesso per il 2009 una progressiva eliminazione dei netbook con schermo inferiore a 10″ e un netbook da 200$, mentre AMD ha annunciato le nuove CPU per il settore mobile. Peccato che abbia anche dichiarato di non essere interessata al settore netbook quanto a quello dei thin notebook (in stile MacBook Air).

Sul fronte modelli disponibili o in arrivo:

  • Hp, dopo il pessimo esordio del Mini-Note 1233, dovrebbe iniziare a vendere un paio di prodotti interessanti: Hp Mini 1000 e Hp Mini 700;
  • Samsung ha in catalogo quello che sembra attualmente il netbook migliore (NC10, in vendita a 399€ su MediaWorld), non fosse altro per la batteria a 6 celle e Bluetooth di serie. Peccato che in Italia non sia disponibile (per il momento?) il colore nero.

Dell merita un ragionamento a parte: da qualche settimana è in commercio anche in Italia il Dell Mini 9, un netbook Linux dalla caratteristiche piuttosto standard. Il vero problema è che, per il mercato italiano, non è possibile personalizzarlo in base alle proprie esigenze, quindi viene meno l’unico motivo valido per preferirlo ad altri netbook.

Sul mercato giapponese e da pochi giorni su quello USA, è disponibile il Dell Mini 12. A mio modo di vedere, per caratteristiche e prezzo, si tratta più di un thin notebook che di un netbook, ma questo non toglie che il prodotto sia decisamente interessante: schermo da 12″ con risoluzione pari a quella di un notebook da 15″, processore Atom Z530 (con TDP inferiore rispetto al N270), possibilità di montare una batteria a 6 celle, hard-disk non SSD, prezzo ragionevole considerando le alternative sui 12″ (il modello base dovrebbe essere intorno ai 500€).

Come ammazzare un prodotto notevole e, allo stato attuale, privo di concorrenti in quella fascia? Basta montarci Windows Vista Home Basic… A breve dovrebbero comunque arrivare versioni con Windows XP e Linux, in Italia non è ancora dato sapere quando sarà disponibile: secondo alcuni siti a novembre, secondo il mio commerciale ci vorranno mesi (per il momento è già in vendita in Germania e Francia, solo con Vista).


30 commenti/trackback a “Netbook 2009”

  1. Matteo scrive:

    A riguardo del Samsung, perchè dici

    non fosse altro per la batteria a 6 celle e Bluetooth di serie. Peccato che in Italia non sia disponibile (per il momento?) il colore nero.

    Problemi di peso?

  2. flod scrive:

    Samsung ha in catalogo quello che sembra attualmente il netbook migliore […], non fosse altro per la batteria a 6 celle e Bluetooth di serie.

    Va inteso come: la batteria a 6 celle e il bluetooth di serie contribuiscono a renderlo il miglior netbook in circolazione 😉

  3. iacchi scrive:

    L’eeePC ha già il modem 3.75G: i modelli 901GO e 1000GO, fino a fine gennaio acquistabili solo da TIM ma col modem sbloccato. Mia mamma vuole un netbook e credo prenderò il 901GO, peccato solo manchi il BT…

  4. flod scrive:

    @iacchi

    Per quanto mi riguarda sono giunto alla conclusione che sia preferibile uno schermo da 10″ a quello da 8.9″ (non tanto per lo schermo quanto per la tastiera).

    P.S. aggiorna Firefox 😛

  5. flod scrive:

    Dimenticavo: se non ho capito male il 1000go (con schermo da 10″) costa 479€ (senza considerare tutta la marchiatura Tim), mi sembrano un po’ troppi 😕

  6. miki64 scrive:

    Quindi, PT, non hai ancora deciso il PC netbook da acquistare oppure ho capito male io?

  7. flod scrive:

    Se dovessi decidere in questo momento sarebbe sicuramente il Samsung (con qualche maledizione per l’assenza del modello nero).

    Comunque nulla mi vieta di aspettare ancora qualche settimana e arrivare al periodo degli acquisti di Natale.

  8. dema scrive:

    Io trovo purtroppo il processore atom inadeguato a contenuti multimediali per via della cache troppo ridotta . Basterebbe portare la L2 cache a uno o due mb e questi piccoli gingilli volerebbero , perdio ! 🙂

  9. Tambu scrive:

    la marchiatura TIM viene via come un adesivo poco tenace, ossia con l’unghia 🙂

    io ho appena preso il 901go, se aspetti un pochino il 1000go fa per te. Alla fine Asus è il più supportato…

  10. flod scrive:

    @tambu

    Ottima notizia 🙂

    Il tuo 901go funziona senza problemi anche con schede non Tim?

  11. iacchi scrive:

    A quanto ho letto da più parti sì (comunque la cosa interessa anche me visto che dovrò usare Wind).
    La TIM ha l’esclusiva per i GO fino a fine gennaio: se puoi aspettare tanto magari poi i prezzi scendono.

  12. Tambu scrive:

    io ho una scheda TIM, non saprei come provarlo. Però ho letto che si, non c’è nessun blocco operatore

  13. orangeek scrive:

    e perchè no il lenovo s10? wired l’ha definito il netbook dell’anno…

  14. flod scrive:

    Ho visto la scheda del Lenovo S10, ma non sono ancora riuscito a capire dove trovarlo online (e a che prezzo).

    In ogni caso ho l’impressione che la tastiera del Samsung sia superiore anche al Lenovo.

  15. Marco scrive:

    thread interessante, come interessantissimi sono parecchi prodotti in giro. IMHO però l’arrivo dei grandi OEM sta portando al classico bloating di alcune funzioni, con conseguente aumento vertiginoso di prezzi e prestazioni. Di fatto NON è questo lo spirito con cui si cerca un prodotto del genere.
    Resto dell’idea che lo spirito dei primi eeePC (linux, ssd, piccolissimo, isissimo) resti quello giusto. Ecco, quello che c’era da migliorare fin dall’inizio era il monitor, giusto per non essere surclassati dagli smartphone 🙂

  16. RNiK scrive:

    Voce fuori dal coro.

    Creo che i netbook stiano vivendo un (inutile) momento di hype. IMHO costano troppo rispetto a quello che offrono e soffrono ancora di parecchie magagne (vedi HD SSD e durata delle batterie).

    A sto punto meglio un Acer TravelMate 6292.

  17. flod scrive:

    @RNik
    6-7 ore di durata non mi sembrano pessime, senza contare che il Travelmate costa più del doppio rispetto a un netbook medio 😉

  18. vik scrive:

    Scusa, perché l’Acer One non è nemmeno menzionato? Fa così schifo?

  19. flod scrive:

    Scusa, perché l’Acer One non è nemmeno menzionato? Fa così schifo?

    No, semplicemente sono interessato a netbook con display da 10″(o superiore) e batteria a 6 celle 😉

  20. Titto scrive:

    Anch’io sto seguendo l’evoluzione dei netbook in vista di un acquisto imminente e mi stavo chiedendo: c’è qualche speranza di vedere schermi con risoluzione 1280×768 invece dei classici 1024×600?

  21. flod scrive:

    Che io sappia la massima risoluzione orizzontale è ancora 1024 (a meno che in futuro escano netbook con schermi da 11″, sul 10″ la vedo dura)

  22. vik scrive:

    Ho capito. Perché 8.9” non va bene visto che la risoluzione è comunque 1024×600?

  23. flod scrive:

    Perché di solito sui modelli con display da 8.9″ tendono a sacrificare la tastiera (che per me è fondamentale) e a non appesantire con batterie più capienti.

  24. flod scrive:

    Bella recensione del Samsung NC10.

    Alla fine ho deciso che il modulo 3G non mi serviva e ho approfittato della disponibilità presso un fornitore del Samsung NC10 (blu) 😉

  25. miki64 scrive:

    Una curiosità, PT:
    visto che l’NC10 non ha il lettore/masterizzatore (giusto?) ti chiedevo se fosse possibile un eventuale boot da lettore DVD USB esterno o da pendrive.

  26. miki64 scrive:

    Ok, scusa.. nel frattempo ho trovato la risposta:

    avvio il portatile tenendo premuto il tasto ESC. In questo modo mi viene chiesto da quale device voglio fare il boot. Io seleziono il mio lettore esterno usb.

    Sicuramente è possibile pure da penna USB, credo.
    Peccato che non sia disponibile di serie un lettore DVD incorporato: sarebbe stato un ottimo surrogato di quei DVD-Player portatili che mi necessitano quando viaggio con i miei piccoli e che non ho ancora comperato…
    Certo, con lettore DVD incorporato non sarebbe più tanto un netbook….

  27. miki64 scrive:

    … scusatemi, ho sbagliato il blockquote, la citazione termina a “….il mio lettore esterno usb”.

  28. flod scrive:

    Direi che ti sei risposto da solo: un netbook con lettore cd non sarebbe un netbook ma un piccolo notebook, con adeguamento di costi, peso e dimensione dello schermo. 😉

  29. luca scrive:

    raga l’msi 2 giga e 160 giga di fisso senza contare molto altro ad un prezzo su ebay al di sotto degli altri…..fantastico!!!!!!!!!!!

  30. miki64 scrive:

    Beh l’MSI è davvero un buon prodotto, ma se leggi però la comparativa a 4 dei netbook vedrai che il Samsung NC10 ne esce a testa alta:
    http://www.pctuner.net/articoli/notebook/1186/La-battaglia-dei-netbook-Olidata-Nepher-contro-Samsung-NC10/1.html
    Spero che il link lungo non venga troncato.

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.