Situazione Excom

12 febbraio 2006

Siccome sono il “responsabile” del passaggio ad Excom di diverse persone (sicuramente di Andy e KOoLiNus), credo sia utile scrivere un piccolo aggiornamento sulla questione Excom, il fornitore di hosting di questo blog e di Extenzilla.

Se volete informazioni sulla situazione attuale, lasciate perdere il forum di supporto: nel migliore dei casi è frequentato da ragazzini isterici che “lavorano con il loro sito”, non si possono permettere questi disservizi e minacciano cause legali. Usate il sistema di trouble ticket: io l’ho fatto ed ho ricevuto una risposta ufficiosa (da non divulgare) sulla tipologia dei lavori e sulla durata prevista.
Ora posso affermare di avere in mano i dati per valutare se restare su Excom o cercare soluzioni alternative.

Già che ci siamo, ne approfitto per fare un piccolo resoconto della mia esperienza con Excom dal giugno 2005.

Ho registrato il dominio associato a questo blog un lunedì mattina su consiglio di un amico, Gioxx, con l’obbiettivo di verificare la qualità del servizio in vista del trasferimento di Extenzilla da Aruba: nel giro di un paio d’ore mi hanno chiamato sul cellulare per avere una conferma, visto che c’era un problema con la procedura di registrazione per le società,e mi hanno attivato dominio e spazio web.

Da subito sono emersi i vantaggi del nuovo hosting: risposte immediate dell’assistenza, velocità, possibilità di creare domini di terzo livello (grossa mancanza di Aruba), assenza di limiti sulle dimensioni dei DB mySql (50MB per Aruba), affidabilità del servizio.
Per questa serie di motivi, già ad agosto abbiamo trasferito Extenzilla su Excom; anche in questo caso siamo riusciti a ripristinare il db del forum in pochi minuti, inviando il backup via mail e operando in diretta con uno degli operatori.

Fino al tracollo di pochi giorni fa la situazione non ha presentato problemi particolarmente fastidiosi e la qualità del servizio è stata ben superiore ai 28€ spesi; l’unico problema pesante è stato quello che ha coinvolto il mail server e in questo caso, a mio avviso, Excom ha dimostrato grande serietà offrendo un piano di hosting gratuito per compensare il disservizio (personalmente ho declinato l’offerta).

Prima di ricevere risposta alle mie domande mi stavo guardando in giro per spostare entrambi i siti; per il momento ho deciso di dare fiducia ad Excom, sto solamente valutando se trovare delle soluzioni alternative per Extenzilla in questo periodo di lavori in corso.

Sperando che qualcuno dello Staff passi di qua, vorrei dare un consiglio: create dei piani di hosting più costosi ma più sicuri!
Esempio pratico: mantenete la soluzione da 28€ ma create un piano, ad esempio, da 99€ per cui i siti risiederanno su una macchina fisicamente diversa, con un limite massimo di siti per macchina inferiore rispetto al piano da 28€.

Per rispondere ad una domanda di KOoLiNus sui backup; faccio un backup via FTP solo quando effettuo modifiche su template e simili, mentre ogni notte il backup del db viene inviato ad una casella gMail dall’apposito plugin (WP-Backup+WP-Cron) . In ogni caso, considerata l’area dei lavori, non ho timori riguardo alla perdita dei dati 😉


5 commenti/trackback a “Situazione Excom”

  1. miki64 scrive:

    Quanto mi piace leggere questi “dietro le quinte”, quanto mi piace… uanto mi piace… 😉

  2. oRi0n scrive:

    In sintesi, torneranno a livelli di servizio decenti? entro quanto?

  3. flod scrive:

    @oRi0n: i servizi dovrebbero tornare come prima (se non migliorare secondo loro); sul resto ti invito a contattare direttamente Excom tramite ticket 😉
    Qualche risposta ufficiosa dello staff la puoi leggere anche sul forum; spero che nei prossimi giorni esca qualcosa di ufficiale.

  4. Andy scrive:

    Infatti, è stato proprio così, sono passato ad Excom dopo aver letto alcuni post sul tuo blog, ed inoltre tuttora sono convinto di aver fatto la scelta giusta.

    Sperem 🙂

  5. kOoLiNuS scrive:

    grassie, sei stato un tessoro nel rispondere alla mia richiesta, mi sa che ti imitero’ !!

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.