Ipse Dixit

3 marzo 2011

Certi giorni odio aver ragione

Hi Everyone,

With the upcoming release of Firefox 4, I will be leaving Mozilla Corporation to pursue a new challenge.  My last day will be Thursday, March 17, 2011.  Because of all of you, it’s been a personally transformative experience working for nearly five years at Mozilla.  I owe many of you my sincere thanks for helping a non-engineer with no prior experience find a place in this community to contribute.

Please keep in touch.

Seth B
@binder

Seth Bindernagel è (era) uno dei responsabili l10n in Mozilla (l10n-driver) ed è sempre stato “il” punto di riferimento per noi localizzatori: affidabile, capace, sempre presente quando avevi bisogno di informazioni o di lamentarti e non sapevi dove sbattere la testa, ma soprattutto era ‘nu buono guaglione‘. Pessimismo a pacchi.

Tag Technorati: , ,

9 commenti/trackback a “Ipse Dixit”

  1. Tambu scrive:

    ma secondo te che succede? le quote di mercato vanno bene, mi pare, non è (o almeno non sembra) un problema del prodotto (pur con i suoi difetti, certo). Mi sembra che anche l’implementazione di nuove feature e i rilasci si siano “pachidermizzati”. E l’inevitabile Microsoftizzazione di tutte le aziende IT di un certo successo?

  2. marco scrive:

    🙁
    Sempre più triste. Ogni giorno che passa, si capisce di essere sempre più vicini a quell’orrido giorno in cui ci toccherà disinstallare firefox, ormai arretrato, bloated peggio di Word, in affanno a star dietro ai tempi.
    Ma qual è l’aternativa? IE manco a nominarlo; Opera è già pesante da far schifo, Chrome è solo un motore di rendering con una barra degli indirizzi, ed ha troppi limiti di usabilità.
    Ci toccherà tornare a quegli anni bui, in cui c’era solo IE6 (che faceva schifo ma tutti lo dovevamo usare per forza), commentando ogni volta, rassegnati, che non esistono alternative?
    Sono in cerca della beta 0.4 di FireBird, tanto per installarmelo su una VM, e rimpiangere la sensazione, quasi euforica, di avere tra le mani qualcosa che stava anni avanti, e che confermava il più classico dei “si può fare!”.

  3. iacchi scrive:

    A mio parere il problema non sono i prodotti (anche se concordo con le vostre analisi). Mozilla è un’azienda tutta particolare, e sono convinto che tutte queste defezioni siano dovute a dei cambi di mentalità che i vertici stanno attuando in questi mesi, (forse) solo in parte visibili a noi localizzatori. E la parte che vedo non mi piace per niente.

  4. flod scrive:

    @tambu
    Tendo a condividere la risposta di Iacopo qua sopra, ed è un insieme di cose che è un po’ difficile riassumere o spiegare: si va da progetti tirati fuori dal cilindro all’ultimo e con enormi problemi legati all’internazionalizzazione (dopo 7 anni che facciamo ‘sta roba dovrebbero essere in grado di individuare gli spigoli, invece ci picchiano dentro in pieno ogni volta), passando per progetti enormi senza un responsabile l10n (AMO), progetti ancora più grandi gestiti a pene di segugio (SUMO), creazioni di team marketing engagement dal nulla, proposte surreali (es. Join Mozilla con quota associativa), ecc. ecc.

    Inoltre, per un progetto che si vanta di essere trasparente, tutti questi abbandoni sono veramente piovuti dal cielo senza preavviso (mi riferisco in particolare a quest’ultimo, considerando che l10n è il mio settore di competenza e non avevo mai avuto sentore della sua decisione).

    @marco
    Continuo a trovare Firefox un ottimo prodotto, quello che non condivido sono molte scelte “gestionali” 😉

  5. gialloporpora scrive:

    Ma stanno scappando tutti? È un pessimo 2011 per Mozilla, da inizio anno leggo solo di gente che saluta e va da altre parti 🙁

  6. flod scrive:

    Aggiungiamo anche questo (a quanto pare era il punto di riferimento per Mercurial)
    http://inchoate-clatter.blogspot.com/2011/02/moving-on-from-mozilla.html

  7. RNiK scrive:

    UH?

    Chi è questo Aravind Gottipati? A meno che non si nasconda dietro qualche nick, non l’ho mai sentito nominare.

  8. flod scrive:

    Non lo conoscevo neppure io prima di leggere un paio di giorni fa “Doesn’t help that our hg admin god aravind is leaving for a new job”. Evidentemente lavorava dietro le quinte 😉

  9. marco scrive:

    @pseudo: non dico che FF non sia un ottimo prodotto, visto che è il mio default browser da più di sei anni. Il mio discorso (speravo si capisse) era purtroppo in prospettiva.
    Di fatto, vedere la gente scappare come i classici topi dalla nave che affonda, non fa certo una buona impressione e non promette nulla di buono per le release future. E soprattutto, fa venire il forte sospetto che le cose all’interno del progetto stiano molto peggio di quello che traspare.
    Poi sia chiaro, siamo quì a chiacchierare su un blog. Io spero, spero fortemente, di sbagliarmi, e di ritrovarmi fra altri sei anni con la mia aggiornatissima e fantastica versione di FF, a sentirmi dire che c’è stato un tempo in cui ho fatto la figura del pessimista di m… 🙂

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.