Saponaro chi?

31 agosto 2007

Qualcuno spieghi a quell’ignorante* di Marcello Saponaro (nemmeno la soddisfazione di un link diretto, con la privazione di sonno divento acido), o di chi gestisce la sua comunicazione, che inviare una mail che inizia con

Carissimi,
Vi scrivo solo questa volta per invitarvi a iscriverVi ai feed Rss di
cosatifapensarecheiosiainteressatoaltuosito.org

blah blah blah blah

Non solo non fa evitare l’etichetta di SPAM a questo messaggio, ma mi fa anche leggermente girare i maroni nel momento in cui mi sveglio alle 2 di mattina in preda all’insonnia e controllo la posta elettronica.

Gentile sig. Saponaro:
a) non la conosco
b) non so chi sia
c) lei non conosce me, altrimenti si sarebbe ben guardato dall’inviarmi una simile e-mail
d) non le ho mai fornito il mio indirizzo di posta elettronica, ho altre preferenze politiche
e) il mio indirizzo di posta elettronica non è in bella mostra nella pagina dei contatti per ricevere comunicazioni di tal genere

Se mai avesse ancora dei dubbi legga questo interessante articolo di Matteo Flora sull’argomento.

* Ignorante dei meccanismi della rete e delle regole fondamentali della netiquette, che poi in certi casi è un attimo passare per calunniatori

Tag Technorati: ,

19 commenti/trackback a “Saponaro chi?”

  1. p@sco scrive:

    orpo le inventano proprio tutte ormai, pure propaganda via mail… forse le prossime elezioni le vincerà chi ha più feedreaders… 🙂

  2. dafi scrive:

    Non ci posso credere!!!
    Addirittura un invito a sottoscrivere i feed!!
    Allora che dovrei dire io che il picco massimo di utenti sul mio blog e’ stato di 34 utenti 😉

    Si si scrivo pure io una bella email che inizia cosi’:

    Amici (fa figo sentirsi tutti amici)
    Vi scrivo **solo questa volta** per invitarvi a iscriverVi ai feed Rss di pippo-pluto-e-parerino.
    Vi prometto un mondo senza spam, senza Windows (se siete utenti Mac o Linux) o senza Linux (se siete utenti Win o Mac)
    Ma soprattutto Chiù pilu pì tutti!
    Accorrete numerosi ai primi 100 un simpatico feed personalizzato.

  3. Karim Gorjux scrive:

    🙂 Mettilo in lista nera e mai più a risentirci. Mi raccomando

  4. Fabrizio scrive:

    Per chi, come me, è iscritto al Bglug, questo nome non è nuovo, anzi! Per atteggiamenti simili, è stato più volte (giustamente) insultato.

  5. P|xeL scrive:

    Se scrive a me… la diffida è pronta! 😉
    Ciao,
    P|xeL

  6. gialloporpora scrive:

    Denuncialo per spam,
    magari hai la soddisfazione di recuperare i soldi che gli regali pagando le tasse.
    Ciao

  7. Traffyk scrive:

    Fa anche parte di uno schieramento politico…. fosse almeno di parte neutra è uno schifo. Pensare che i verdi in passato sono stati molto attenti a problemi legati ad internet con Fiorello Cortiana che gentilmente ricordo anni fa mi regalò anche un link per non ricordo quale iniziativà.

  8. wolly (paolo Valenti) scrive:

    Personalmente mi sono rotto le p@@lle di tutta sta gente se poi sono politici ancora di più.

    Mandagli la diffida e comunica subito al garante perchè questa gentaglia DEVE essere fermata !!!!!!

    ciao

  9. emuboy scrive:

    quoto fabrizio aggiungendo di essere tra gli insultatori…

  10. markingegno scrive:

    ok, e ora che fai, gli togli il saluto??
    :-p

    Perdona, non ho resistito, spero che non leggerai questo commento alle 2 di notte e t’incazzi…

  11. flod scrive:

    Mica l’ho capito l’ultimo commento… 😉

  12. markingegno scrive:

    Non ti preocucpare, faccio certe battute a cui (sor)rido solo io.

    Siccome il nome di dominio che voleva essere promosso tramite spamming era ” cosatifapensarecheiosiainteressatoaltuosito”

    ..ho detto che fai, gli togli il saluto?

    Niente? Neanche una lieve contrazione della mandibola?
    🙁

  13. flod scrive:

    No… 😕 😛

  14. Marcello Saponaro scrive:

    Caro pseudotecnico

    Mi scuso! Come potra’ immaginare non pensavo davvero avrei prodotto una così furente reazione e, ovviamente, non le scriverò mai più.

    A prescindere dalla “parte politica” che le interessa, deve riconoscere che nell’email inviata ad alcuni (e solo alcuni selezionati) blogger non ho pubblicizzato il mio sito/blog bensì un progetto che si chiama sprechilombardi (non lo linko per non dare l’impressione di voler utilizzare in modo improprio strumenti di terzi). Questo progetto è a disposizione dei cittadini che, a conoscenza di sprechi della Pubblica Amministrazione hanno la facoltà di segnalarli. E’ un tentativo per cercare di ridurrela distanza siderale tra cittadini e politici.

    Siccome l’esperienza funziona, ed e’ anche uscita dal web per essere ripresa dalla stampa quotidiana, abbiamo immaginato potesse essere sensato proporla a quanti animano la rete.

    Forse sarò in difetto ma la mia volonta’ era solo quella di aiutare la politica a diventare maggiormente rappresentativa dei cittadini e i cittadini a denunciare gli sprechi.

    Distinti saluti

    Marcello Saponaro
    Consigliere Regionale dei Verdi in Lombardia

  15. flod scrive:

    @Marcello

    Sono curioso: sulla base di quali criteri sono stati selezionati i blogger? Geografici?

    Per il futuro: esistono molti modi leciti per “pubblicizzare” le proprie iniziative su Internet, soprattutto quando si parla di blog.

    Esempio? Visitare i blog che parlano del medesimo argomento e commentare gli articoli (mettendo l’URL del proprio sito web): se scriverà qualcosa di interessante, le persone verranno a controllare quello che scrive tutti i giorni sul suo blog, e magari ci torneranno.

    Oppure quando si scrive un articolo inserire link ad altri blog che parlano di quell’argomento: i blogger sono curiosi e vanno a leggere chi li cita.

    Inviare una mail del genere è come travestirsi da venditore di pentole e piombare a tradimento nel salotto di uno sconosciuto.

    Per il futuro ne terrei conto 😉

    Francesco.

  16. Marcello Saponaro scrive:

    Non si finisce mai di imparare… 😉

    La selezione, invece, evidentemente con qualche imprecisione era stata tematica e dove possibile geografica. Ma, ripeto, stiamo parlando di una quindicina di email… non di spamming (da Wiki: Lo spamming (detto anche fare spam) è l’invio di grandi quantità di messaggi indesiderati (generalmente commerciali).

    Saluti

    Marcello Saponaro

  17. flod scrive:

    Stamattina la diffida è partita verso quelli di katahomo.com, comincio ad averne piene le storie di ‘sta gente 😕

  18. flod scrive:

    Allarme rientrato, direi che si è trattato di un errore di gioventù 😉

  19. rasputin scrive:

    @ saponaro

    anche la newsletter viene mandata alla c..zo di cane.
    Spara nel mucchio?

    ma vada a lavorare.., come precario, 1 volta almeno nella sua vita.
    r

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.