I’m not dead…

1 agosto 2007

just floating

Che poi il sottoscritto stia fluttuando in sostanza fetida e marrone è un dettaglio trascurabile: sono reduce da una giornata di lavoro (ieri) di 11 ore filate presso cliente con server deceduto sotto i miei occhi (amen) e un appuntamento alle 8 di mattina (oggi) con il commercialista. Per porre l’immancabile ciliegina sulla torta oggi pomeriggio vorrebbero farmi fare ad un cliente la dimostrazione di un programma che non conosco e non uso.

No, non sono in ferie e non ho in programma di andarci per i prossimi 15 anni, rovinerei la mia reputazione di orso lavoratore e stacanovista. In teoria da lunedì prossimo ho 15 giorni di tregua, in pratica devo sistemare una marea di cose e completare un diluvio di lavori in sospeso.

No, quel cacchio di Dell XPS M1330 è ancora in preproduzione.

No, non ho alcuna intenzione di partecipare a delle catene bloggose travestite da simpatici tormentoni estivi (aggiungerei simpatici come una puntina da disegno nella biancheria intima). Quanto già espresso in proposito non cambia di una virgola.

No, non ho intenzione di fare classifiche e dare voti, piuttosto lascio il blog nel limbo finché il cervello non si sgrippa (ma si potrà scrivere sgrippare? Mica le so io ‘ste cose…).

Vi lascio con un pensierino per la notte: ma quanta delle gente che gira in automobile nel periodo luglio-agosto ha ottenuto la patente con le dispense settimanali di Topolino?

P.S. Il 7 agosto c’è l’ennesimo evento Apple per i giornalisti: forse nuovi iMac e nuovo iWork, niente fuffa su iPod e iPhone, ce ne faremo una ragione.

P.P.S. Hanno aggiornato di nuovo Firefox, di questo passo andiamo avanti a botte di aggiornamenti ogni 15 giorni.

Tag Technorati:

16 commenti/trackback a “I’m not dead…”

  1. Sokak scrive:

    Lassa perde tutto per un poco… Nessuno è d’acciaio, e anche Dio si è preso un giorno di riposo, ricordi?

    E poi, nel limite del possibile, dovresti fregartene beatamente dell’opinione del mondo…

    Io penso che il mondo può farsi l’opinione che vuole di me, ma tanto neanche l’Universo intero sarebbe in grado di cambiarmi di una virgola…

    Ma è anche vero che non puoi fregartene dei miliardi di cose appese che ruotano attorno (e roteano sotto) a te.

    Vedila così: a prescindere, quando stai per scoppiare, molla tutto così com’è, e prenditi una mezz’ora di nulla.

    Stacca telefono, spegni il monitor, azzoppa le casse e svacca.

    Il mondo non si fermerà, credimi! E il lavoro sarà sempre lì ad aspettarti, stanne pur certo.

    Io non sono come Te (hehe, stavo scordando che sei il mio dio!) e non faccio quello che può essere propriamente definito un lavoro.

    Non ho grandi responsabilità (Beh, una sì, ultimamente, e spero di averla per tutto il resto della mia vita), né quando sbaglio rischio ogni volta il culo.

    Ma so cosa vuol dire alzarsi alle sei di mattina e andare a dormire alle otto del giorno dopo, anche se per delle piccole stupide cose, e ho imparato in fretta cosa vuol dire essere stanchi morti e cosa fare per non impazzire.

    Come dissi una volta già al buon Gioxx, Ricorda sempre…

    Noi ci ricordiamo sempre di Te, siamo sempre qui intorno a Te…

    E come noi ci ricordiamo di Te, non ti scordare di noi, che siamo sempre qui pronti a darti una spalla (o una spallata! 😛 ) quando Ti serve, ok?

  2. flod scrive:

    Sokak, dove devo spedirti il mio santino? 😛

  3. Sokak scrive:

    😛

    Gradirei una sindone stampata su carta pergamena 50*70.

    Il mio indirizzo è “via dai piedi tutti 3”, frazione poca gratitudine, terra di mezzo alle scatole.

    E ringrazia che sto scrivendo meno che ho preso la tastiera ultraflat superstrizzata della logitech! :mrgreen:

    L’ho scambiata alla pari con una g11 che mi avevano regalato come compenso per la creazione di un sito web… Mai visto cotanto abominio di driver per una tastiera! E meno male che era quella senza display!

  4. flod scrive:

    Se si tratta della ultra flat nera con cavo USB ce l’ho anche io e la trovo pessima (non tanto per i tasti standard quanto per i cursori e i tasti speciali tipo canc, ins, ecc. ecc.)

  5. miki64 scrive:

    … certo che con Sokak uno non si annoia mai….

  6. Sokak scrive:

    Non è troppo male, “once you get used”! 😉 E poi è il 33% della g11, e ho sempre talmente tanto ciarpame sul desktop “reale” che più piccola è meglio è!

    Comunque, swappando un po’ di tasti filtrandoli con una diavoleria della sysinternal, eviti i contorsionismi da maiusc+ins e cazzabubbole varie…

    Mi chiedo se sia così semplice anche sul mac!

    E poi, avevo bisogno di una tastiera su cui si vedessero le lettere! La mia vecchia non aveva più un tasto scritto, e la mia ragazza ci si perdeva! La g11 invece mi mandava in crash il sistema.

    Avevo impostato praticamente una macro per ogni cavolo di bottone (tutte e tre le serie) ma quando usavo troppe volte le macro che contenevano alt+tab (avevo fatto alt+tab,alt+tab+tab,alt+tab+tab+tab e così via fino a sei per spostarmi istantaneamente attraverso diverse finestre aperte)puf! Driver del cavolo!

    L’unica con cui sono riuscito a scambiarla pari pari è questa… Chi ha la Saitek in alu se la tiene stretta… Che tastiera mi consiglieresti tu, ma dico, veramente robusta, una all’anno me la mangio o perché consumo i caratteri o perché faccio saltare i tasti…

    Qualcosa che abbia il layout di una 105 tasti standard, magari di alluminio, magari non nana, ma dannatamente robusta…

    Doh! Ma sono finito offtopic! :mrgreen:

  7. miki64 scrive:

    Esperienza di padre: le tastiere Logitech (non quelle nere, però) serie precedente (con cavo) sono ROBUSTISSIME!

  8. iacchi scrive:

    Continuando l’OT (ci scuserà PT) concordo con miki: ho una Logitech Internet keyboard da anni ormai, ed è ancora perfetta.

  9. flod scrive:

    In generale le Logitech non OEM e non entry level sono delle tastiere abbastanza robuste, la tastiera perfetta ancora non l’ho trovata 🙁

    P.S. Si scoloriscono anche le lettere su una tastiera in alluminio, basta guardare quelle dei PowerBook e MacBook Pro 😉

    P.P.S. Mi stupisco che una tastiera ti duri un anno con quanto scrivi… 😛

  10. Sokak scrive:

    O Sommo! Ma l’alluminio non mi serve per la durata delle lettere, ma per la figosità estrema che ne deriva all’esibizione!

    Hmmm, ripensandoci a (_!_) … E se prendo una bella tastierozza in alu, la smonto tasto per tasto, e poi me li faccio incidere col laser? Ho un amichetto che ha comprato uno di quei cosi per incidere col laser, se non ricordo male danno problemi solo sui metalli lucidi, non sul satinato…

    Che peccato! A tripensarci, se si potesse incidere sul lucido, potrei far imprimere sul dorso del mio ipod video il suddetto santino di qualche commento fa, e unire assieme due delle cose migliori della mia vita…

    Potrei ottenere un’ Iflod 😆 😛

  11. miki64 scrive:

    Stavo per esortare lo PseudoTecnico dei miei stivali a bannare Sokak, in modo da farmi rimanere l’unico spammatore di questo Pseudo-Blog!

    Però questa battuta è troppo, troppo, troppo forte:

    Potrei ottenere un’ Iflod 😆 😛

    BELLISSIMA!!!

  12. Sokak scrive:

    O_O

    Non era una battuta… Temo solo che una volta entrato in possesso di un oggetto simile, potrei compiere atti contro natura… :mrgreen:

    :ROTFL:

  13. flod scrive:

    Se volete posso vendere al miglior offerente un iPod Nano 1G e un iPod Shuffle 2G con inciso flod sul retro (ma niente icone e santini) 😉

    P.S. Non nego che sugli “atti contro natura” comincio leggermente a preoccuparmi…

  14. miki64 scrive:

    Azz… siamo passati da “I’m not dead” a “tastiere indistruttibili” a “iPod Nano” (quindi di giusta misura per lo PT … gh gh gh gh ) fino agli atti contro natura…

    Potenza della lingua di Sokak!

  15. Sokak scrive:

    Gente, voi non mi conoscete…

    Io *avrò*il*mio*IFlod*, nero, tutto luccicoso, e da trenta giga…

    Sto finendo di sviluppare uno script speciale in php: esso verrà eseguito su un webserver portatile (nello specifico easyphp) e andrà a recuperare ogni volta citazioni a caso della Saggezza del Sommo dai Due Palazzi, le monterà in una pagina dinamica con tanto di sciccoso foglio di stile, e le mischierà con i Feed di questo Pseudo Blog, e caricherà pure il Sommo Avatar in una finestrella trascinabile tanto per fare.

    Così, a prescindere da quale sia la macchina a cui parassiterò la banda larga, potrò rivolgere le mie preghiere al Sommo, e potrò consolarmi col Suo Santino quando sarò lontano da Questi Lidi Digitali ai Confini del Nirvana… (Suono di viole e violini in sottofondo)

    (P.S: e dopo questa, non venitemi a dire che Il Sommo è ancora Giù di Morale! Come restare depressi, dopo cotanta dimostrazione di Fervente Adorazione? :mrgreen:)

  16. Sokak scrive:

    (poco chiaro, ma la mia precedente affermazione acquisisce più senso se vi dico che il mio (futuro) Iflod viene utilizzato principalmente per scarrozzarci il mio straripante mozup… Le pennette non mi bastavano più!) Ok, basta, la smetto subito di impestare questo blog.

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.