Akismet

8 dicembre 2006

Sembra che stamattina l’efficientissimo plugin antispam abbia nuovamente delle difficoltà (quantomeno nel mio caso): la chiave API non viene riconosciuta 🙁

Per non essere sommerso dagli avvisi via e-mail ho dovuto disattivare la notifica per i commenti messi in coda di moderazione: spero di non perdere commenti “buoni”.

Piccolo dato: finora sono stati bloccati 12.204 messaggi spazzatura.

EDIT delle 18.20: nonostante il messaggio di errore sia ancora presente, sembra che il plugin stia comunque filtrando lo spam: sono presenti 14 messaggi contrassegnati automaticamente come monnezza

Tag Technorati:

10 commenti/trackback a “Akismet”

  1. Andrea Paiola scrive:

    Mai usato Akismet perchè si appoggia ad un servizio esterno: questa architettura non mi sembra sicura.
    Usa SpamKarma.

  2. Scorp scrive:

    Stessi problemi, non succede spessissimo ma quando accade è abbastanza stressante 😀

  3. neon scrive:

    Io sto cercando un sostituto proprio in questo momento.
    Ho trovato Hashcash ma a quanto ho capito si basa sul principio che i bot spammanti non hanno javascript abilitato e non vorrei rendere inutilizzabile il mio sito a chi non usa JS.

    Qualcuno ha trovato alternative valide?
    Andrea, tu con spamkarma ti trovi bene?

  4. flod scrive:

    HashCash l’avevo provato al tempo della versione 2.x e non funzionava un granché 🙁

    Nel frattempo può essere che abbia fatto progressi 😉

    Per il momento mi tengo stretto akismet.

  5. Simone Carletti scrive:
  6. Andrea Paiola scrive:

    Spam Karma è in assoluto il migliore!

  7. flod scrive:

    In effetti l’ho letto ieri sera e non mi tornavano i conti (io non ho mai avuto problemi a raggiungere il sito di Akismet): poi mi sono reso conto che io e il mio server non abbiamo la stessa connessione…

    Più stordito che mai 😛

  8. Andrea Paiola scrive:

    Ma perchè appoggiarsi ad un server esterno?

  9. flod scrive:

    Ma perchè appoggiarsi ad un server esterno?

    Le prime motivazioni che mi vengono in mente:

    • perché il servizio è ottimo e funziona bene
    • non hai bisogno di aggiungere tabelle sql per la gestione dello spam (cosa che, mi pare di capire, fa SpamKarma 2)
    • fa tutto lui, praticamente devi solo dare un’occhiata alla coda dello spam per verificare eventuali falsi positivi (ne ricordo forse 2 o 3)
    • vista la relativa semplicità del plugin Akismet e il fatto che è incluso nell’installazione di default, è praticamente impossibile che un aggiornamento di WordPress incasini tutto

    Bastano? 😉

  10. Gioxx scrive:

    Sono gli stessi motivi per i queli lo apprezzo particolarmente anche io nel blog 🙂

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.