Post pranzo mozilliano

10 giugno 2007

Rieccomi qui, poco riposato ma decisamente rilassato, dopo quasi 800km di moto, due notti in terra straniera (ma ospitale), tre giorni senza computer e qualche kg di gelato.

Alba

Tra le foto dell’evento vi consiglio questa, la versione bucolica di questa ben nota immagine scandalistica del Conte™.

Una rapida riflessione sull’evento: se esistesse un misuratore di ignoranza gratuita, tra venerdì e sabato notte avremmo raggiunto il fuori scala 😛

Da queste parti si sta seriamente pensando di realizzare dei nuovi biglietti da visita per Gioxx: sul lato frontale “Cosa faccio per vivere? Pettino le bambole…”, sul retro “… con i rutti!”.
Ci sono svariati testimoni di questo nuovo e strabiliante superpotere del conte™, compresi i vicini di casa che volevano chiamare la protezione civile.

Accanto ad Air-Gioxx, il nuovo eroe dei più piccoli, si segnalano Titto-Hoover e il fido aiutante Miki-Folletto (comunque meno dotato del capo): ad un certo punto abbiamo temuto che i partecipanti più piccoli (ce n’era uno di 5 mesi!) venissero risucchiati nella foga del banchetto…

P.S. La foto qui sopra è stata scattata sabato mattina alle 7 (come al solito ero sveglio alle 6.20) ed è parte del panorama che si gode dalla casa del nostro ospite 🙂

Tag Technorati:

4 commenti/trackback a “Post pranzo mozilliano”

  1. Gioxx scrive:

    Non ci sono parole per esprimere la violenza brutale che vorrei fare sulle tue ossicina 😛

    Concordo comunque sul post favoloso, in grado di metterti KO fisicamente ma lasciarti la mente completamente libera 🙂

  2. flod scrive:

    Ho inserito anche le foto del piccolo Giovanni (ben diverso da quello brutto e grosso).

  3. flod scrive:

    Dimenticavo: il superpotere della coppia Titto-Miki è stato anche definito “o sfunno” dal partecipante partenopeo 😀

  4. miki64 scrive:

    Eh eh eh eh….

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.