A partire dalle nightly di oggi (Firefox 15.0a1), le in-content preferences sono attivate per impostazione predefinita. In altre parole la finestra delle preferenze/opzioni non sarà più una finestra ma una pagina web, raggiungibile anche all’indirizzo about:preferences.

La navigazione tra le sezioni è sicuramente migliorabile: al momento, per passare da un pannello all’altro bisogna tornare indietro e selezionarlo dalla schermata iniziale (prima immagine).

A proposito di schermate “nascoste”: certi giorni mi chiedo quante persone siano al corrente dell’esistenza di about:permissions


4 commenti/trackback a “Firefox: preferenze in-content”

  1. iacchi scrive:

    Io no per esempio! Vero che praticamente non uso più Firefox, però questa di about:permissions mi era sfuggita.
    Per il pannello di opzioni: sì, decisamente migliorabile. Si spera che i pulsanti per le varie “schede” (a questo punto schede va tra virgolette) li tengano sempre visibili.

  2. Giuliano scrive:

    Ma solo digitando about:preferences però. Perché ho appena provato con l’ultima nightly in italiano e da (pulsante) Firefox -> Opzioni, si apre la solita finestra delle opzioni.

    Nemmeno io sapevo nulla di about:permissions. ;)

  3. flod scrive:

    La nightly italiana era ancora al 10 maggio, non so se nel frattempo si sia aggiornata. In ogni caso puoi forzare mettendo a true la chiave browser.preferences.inContent

  4. Michele "michro" scrive:

    about:permissions la conoscevo, non l’ho mai utilizzata.

    Esiste anche un articolo della KB di Sumo che non abbiamo mai tradotto https://support.mozilla.org/en-US/kb/how-do-i-manage-website-permissions? perché “Warning: This is an experimental feature. It may change drastically in future versions of Firefox.”
    Quindi prima di mettermi a tradurla meglio aspettare che diventi meno “experimental”… o no? ;-)

Trackback e pingback

  1. Nessun trackback o pingback disponibile per questo articolo

Non è possibile inserire nuovi commenti. I commenti vengono disattivati automaticamente dopo 60 giorni.