Firefox Android e Reader Mode

16 settembre 2012

Ecco all’opera il Reader Mode di Firefox per Android.



Il funzionamento è analogo a quello dei vari bookmarklet (come Readability) o estensioni, sicuramente è molto comodo averlo a disposizione direttamente nel browser su dispositivi con schermo generalmente piccolo.

Quando la funzione è attivabile appare un’icona a forma di libro nella barra degli indirizzi. Tramite una barra degli strumenti nella parte inferiore dello schermo è possibile cambiare al volo i colori (sfondo chiaro/scuro), la dimensione dei caratteri e dei margini e aggiungere la pagina a uno speciale “Elenco lettura” (una cartella dei segnalibri con gli articoli da leggere).

Dal punto di vista delle prestazioni e delle caratteristiche il miglioramento di Firefox su Android negli ultimi mesi è stato davvero notevole. Se volete provare le ultime novità trovate la Beta su Google Play oppure la Nightly sui server Mozilla (bisogna attivare l’installazione di pacchetti da origini sconosciute).


WordPress per Android 2.0

24 dicembre 2011

Da qualche giorno è disponibile sull’Android Market la nuova versione dell’app WordPress per Android (attualmente è arrivata alla versione 2.0.1). Il salto in avanti rispetto alla versione precedente è davvero impressionante :-)

Questa è la dashboard iniziale:

E questa è la sezione per la gestione dei commenti (la gestione pagine/articoli è strutturata in modo analogo):

Come per il motore principale WordPress.org è possibile contribuire alla traduzione segnalando errori o correzioni. Un paio di settimane fa ho rivisto e completato la traduzione esistente, cercando di eliminare un po’ di errori come forme di cortesia, misto di seconda/terza persona, inconsistenza nella traduzione di alcuni termini chiave come “post”, Camel Case come se piovesse. Non seguendo da vicino lo sviluppo di WordPress, onestamente non pensavo uscisse una nuova versione in tempi così brevi :-)


Ultimi acquisti

17 giugno 2011

Prime impressioni sull’ultimo acquisto (Samsung Galaxy S II):

  • schermo e velocità impressionanti;
  • un peso piuma considerando le dimensioni generose dello schermo;
  • prima impressione più “plasticosa” rispetto all’HTC Hero (prezzo da pagare per ridurre il peso?), pessimo lo sportello posteriore per accedere a batteria, SIM e microSD.

E per la cronaca, Firefox su Android (5.0 beta) funziona decisamente meglio di quanto non mi aspettassi dopo aver letto qualche commento in giro.


Nell’ultimo periodo sto seriamente valutando l’acquisto di un tablet: sempre più spesso mi chiedo perché accendere un “intero computer” (iMac) o un portatile per controllare la posta o fare una ricerca al volo sul Web quando potrei tranquillamente usare un dispositivo meno ingombrante e soprattutto più rapido da attivare. Il telefono, per quanto comodo in movimento, non è esattamente la soluzione ideale considerando le ridotte dimensioni dello schermo e, di conseguenza, le dimensione lillipuziane della tastiera.

Quale tablet?

Scartato l’iPad per ragioni “ideologiche” (le stesse per cui non possiedo un iPhone), se mai procederò all’acquisto la scelta ricadrà sicuramente su un tablet Android. Già adesso ne sono disponibili diversi modelli realizzati dai principali produttori (Acer, Samsung, Asus), nei prossimi mesi ci sarà letteralmente l’imbarazzo della scelta.

Per il momento il tablet più interessante mi sembra l’Asus Eee Pad Transformer (bella recensione di Anandtech): combina la comodità del tablet con la possibilità di avere una tastiera completa che aggiunge batteria (sulla carta +6.5 ore di autonomia, per un totale di 16), due porte USB e lettore SD.

Il prezzo del solo tablet in Italia (MediaWorld, ePrice) è attualmente intorno ai 400€, la combinazione tablet+tastiera dovrebbe essere comunque disponibile a meno di 500€. Per il momento è in vendita solo il modello Wi-Fi senza tastiera, peccato che le scorte siano andate subito completamente esaurite.

Wi-Fi o 3G?

La domanda potrà sembrare banale ma non lo è, tant’è che al momento sono propenso alla scelta del modello con solo Wi-Fi. Come gestire situazioni in cui non c’è connettività wireless? Semplice: un router MiFi o analogo (sostanzialmente una chiavetta 3G con batteria integrata in grado di creare un hotspot wireless a cui collegare altri dispositivi).

Pro: possibilità di utilizzare lo stesso abbonamento dati per connettere più dispositivi (es. tablet e cellulare)
Contro: un dispositivo in più da portarsi appresso

Tre ha in promozione uno di questi dispositivi (WebFamily WebPocket), per i primi sei mesi il costo mensile è di 9€ per i privati e 14€ per il settore business (contro i 10€ che pago per l’opzione dati di Tim). Qualcuno ha avuto modo di provarlo? Durata della batteria e affidabilità della connessione?


Spot Motorola Xoom

7 febbraio 2011

Splendida pubblicità andata in onda durante il Super Bowl. Mi chiedo quanti, in un pubblico così variegato, siano stati in grado di cogliere a pieno i riferimenti ;-)

P.S. del Motorola Xoom si era già parlato qui. Inutile nascondere che l’oggetto mi attiri molto più di un iPad, peccato solo per il prezzo (800$).

Tag Technorati: ,

CES 2011

6 gennaio 2011

Come sempre seguire il feed di Engadget nei giorni del CES, con oltre un centinaio di articoli al giorno, diventa praticamente un lavoro. Ecco un paio di novità interessanti recuperate nella marea di notizie.

Samsung serie 9

Capita raramente di rimanere colpiti dal design di un notebook non Apple. Ovviamente si tratta di un concorrente del nuovo MacBook Air, non si conosce ancora la data di commercializzazione ma il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 1600$. Le caratteristiche tecniche sono superiori (purtroppo non si parla di risoluzione dello schermo):

There’s no optical drive, but it has Ethernet, HDMI, and USB sockets and a headphone jack. Perhaps even more impressive is what’s Inside — it’s got a brand new Core i5 2537M processor, 128GB SSD, and 4GB of RAM. Not enough for you? Its backlit keyboard, 400 nit LED-backlit display, and two 1.5-watt speakers and a sub-woofer should seal the deal.

Fonte Engadget

Motorola Xoom

Se il Samsung Serie 9 è un degno concorrente del MacBook Air, questa è sicuramente una buona alternativa all’iPad.

A 1GHz dual-core Tegra 2 will power this 10.1-incher, while 4G connectivity will be made available as an update in Q2 following a Q1 launch. Other specs include a 1280 x 800 resolution, 5 megapixel camera, 720p video recording and 1080p video playback, 802.11n WiFi, Bluetooth 2.1 + EDR, and finally, a healthy 32GB of onboard storage. The battery is rated to be capable of supporting 10 hours of video.

Considerando che ho visto diverse persone acquistare iPhone e iPad per moda più che per necessità, non mi stupirò se il 2011 sarà l’anno del tablet (dopo gli anni dei netbook). Personalmente spero che sia l’anno della diffusione di massa dei dischi SSD, almeno i prezzi per gigabyte scenderanno ;-)

Fonte Engadget